Aiuto! Il mio ciclo è in ritardo

ritardo ciclo mestruale

I ritardi possono capitare in qualunque momento anche alle più regolari – coloro che hanno un ciclo mestruale puntuale come un orologio svizzero da 28 giorni. Ma ogni volta che il ciclo è in ritardo l’ansia cresce e il panico aumenta…

E alla fine non si ragiona più e si viene assalite da mille dubbi. Il primo pensiero corre subito in una direzione: la gravidanza. Sia per il fallimento del contraccettivo, sia per una disattenzione o un’imprudenza durante un rapporto o i preliminari. La paura ti assale e nemmeno il risultato negativo del test di gravidanza ti tranquillizza.

Arrivano i dolori al seno, dolori al basso ventre, perdite anomale, gonfiore – tutti sintomi in comune tra sindrome premestruale e gravidanza – e ci si continua a chiedere “Che cosa è andato storto?” e il panico ci assale sempre di più immaginandoci già con un bel pancione.

Poi ci sono anche i casi in cui la gravidanza non è nemmeno considerata come possibilità in quanto non ci sono stati rapporti sessuali di recente. Ma allora cosa sarà mai???

Un ritardo del ciclo è un campanello d’allarme per diversi motivi. La gravidanza è solo uno di questi però, perché le cause possono essere tante. Infatti, sono molti i fattori che entrano in gioco per la regolarità del ciclo mestruale e l’organismo della donna è molto sensibile e soggetto frequentemente a squilibri ormonali.

Ma vediamo quali possono essere le cause di questi squilibri e di eventuali ritardi.

Ciclo in ritardo e stress

Lo stress, fisico o psicologico, è un fattore che influisce sull’equilibrio ormonale molto più di quanto si pensi. Questo perché può compromettere la produzione di un ormone indispensabile per l’ovulazione, alterando così la regolarità del ciclo. E’ facile dunque che durante un periodo stressante ci si ritrovi ad avere le mestruazioni in ritardo. E questo può capitare anche alle più puntuali. Sono molti gli avvenimenti che possono causare stress, da periodi difficili a livello emotivo a forti traumi di vario genere.

Ciclo in ritardo e peso

Il peso corporeo influisce sulla regolarità del ciclo. Obesità, sovrappeso e sottopeso possono alterare l’equilibrio ormonale portando a dei problemi mestruali come ritardi o assenza di ciclo (amenorrea). Anche le brusche variazioni di peso portano degli squilibri a livello del ciclo mestruale.

Ciclo in ritardo e sbalzi termici

Un signficativo cambiamento di temperatura troppo repentino può influire sull’equilibrio ormonale alterando il ciclo.

Ciclo in ritardo e attività fisica

Un’attività fisica irregolare, scarsa o eccessiva può avere delle ripercussioni sul ciclo mestruale alterandone la regolarità.

Ciclo in ritardo e patologie

Alla base del ritardo ci potrebbero essere delle patologie che causano disturbi ormonali. Tra queste patologie si hanno:

  • sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)
  • fibromi uterini
  • ipotiroidismo
  • iperandroginia (eccessiva produzione di ormoni androgeni maschili)
  • infertilità
  • iperprolattinemia (eccessivi livelli di prolattina nel sangue)

Oltre a queste patologie che possono essere più o meno gravi, in alcuni casi anche una semplice influenza può debilitare l’organismo e causare degli squilibri ormonali che comportano problemi mestruali.

Ciclo in ritardo e menopausa precoce

Per le donne che non hanno ancora superato i 40-45 anni una delle possibili cause del ritardo potrebbe essere la menopausa precoce, detta anche insufficienza ovarica precoce. In questo caso l’insufficiente funzionalità ovarica provoca problemi mestruali comportando alterazioni del ciclo mestruale.

Se invece il ritardo si presenta dopo i 40 allora potrebbe essere segno di menopausa.

Ciclo in ritardo e la pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo può creare degli squilibri ormonali e alterare la regolarità del ciclo. Il ritardo comunque non deve andare oltre i 7 giorni, infatti nel caso si superino bisogna considerare la possibilità di una gravidanza.

Ciclo in ritardo e sospensione pillola anticoncezionale

In seguito all’interruzione della pillola è molto frequente che si verifichino dei ritardi nel ciclo mestruale. Questo perchè l’organismo ha bisogno di tempo per ritrovare il naturale equilibrio ormonale.

Ciclo in ritardo e farmaci

L’assunzione di alcuni farmaci può determinare un’alterazione del ciclo ed essere alla base del ritardo.

Ciclo in ritardo per colpa del ritardo :-)

In alcuni casi di ritardo si può inoltre innescare un meccanismo di ansia e stress legati alla ricerca del motivo per cui il ciclo tarda che portano poi ad un ulteriore ritardo. Quindi meglio tranquillizzarsi e non preoccuparsi troppo per non aumentare lo stress e allungare ulteriormente i tempi.

Ad ogni modo se si ha un ritardo non bisogna perdere la calma e bisogna valutare tutte le possibilità in relazione al proprio caso specifico. Un ritardo è il segnale che qualcosa nel nostro corpo non funziona come dovrebbe, l’importante è scoprire cosa e capire come agire. Se si tratta di un ritardo significativo e una volta esclusa la possibilità di una gravidanza, è necessario rivolgersi ad un medico o ginecologo/a per capirne le cause e decidere eventualmente di intervenire con una terapia mirata.

I contraccettivi ormonali come la pillola anticoncezionale aiutano ad evitare l’ansia e lo stress relativi ad un eventuale ritardo e a regolarizzare il ciclo garantendo una copertura contraccettiva del 99%.

Segui Salute Lui e Lei anche su Facebook e Google+ 

2 comments on “Aiuto! Il mio ciclo è in ritardo

  1. Ciao ho 16 anni ed il 29 giugno ho avuto il mio primo rapporto eravamo entrambi vergini..lui non è riuscito ad entrare tutto in me perché io lo fermavo per il forte dolore.. abbiamo avuto un rapporto protetto con il preservativo ma ad un certo punto se ne uscito, ho avuto una perdita piccolissima di sangue la sera, lui mi ha assicurato che non ha eiaculato e quando il preservativo è scivolato era lontano da me.Ora ho un ritardo di 3 giorni e il seno leggermente gonfio non so cosa pensare mi potrebbe aiutare…

    • Ciao Ludovica,
      cosa intendi quando dici che il preservativo è scivolato ed era lontano da te? Comunque se non c’è stata eiaculazione e penetrazione senza il profilattico il rischio è infinitesimale. Il ritardo potrebbe essere dovuto a tanti fattori e il seno gonfio potrebbe essere segno del fatto che il ciclo sta arrivando. Sono poche le donne che hanno un ciclo regolare di 28 giorni e, come dice anche il post, i ritardi possono verificarsi per tanti motivi ed in qualsiasi momento. Cerca di stare tranquilla (lo stress non aiuta e potrebbe ritardare ulteriormente) e se il ciclo non arriva consulta il medico.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s