Quali sono i sintomi dell’HIV / AIDS?

Oggi muore Elizabeth Taylor,  attrice superba,  ma anche grande sostenitrice delle campagne per la lotta contro l’AIDS.  Pare dunque inevitabile farle omaggio oggi con un post su questa terribile malattia, che strappa alla vita le persone nei loro anni più belli in un lento e inarrestabile declino.

Sono certamente molto sensibile a questa tematica visto che questa malattia ha toccato varie volte la mia vita, un po’ troppo da vicino di quanto avrei desiderato.

Sebbene in Italia il numero di contagi sia in calo (dagli oltre 5600 casi del ’96 ai 1200 dell’anno scorso), la cosa che strazia, tuttavia, è che 1 persona sieropositiva su 4 in Italia non sa di esserlo. Se consideriamo che nel nostro paese le persone sieropositive sono circa 150.000, questo significa che ci sono 112.000 persone che hanno il virus e lo stanno probabilmente trasmettendo senza saperlo ( qui trovate il rapporto sull infezioni da HIV / AIDS  in Italia del 2010).

Come mai è così difficile capire se si è affetti da HIV/AIDS?

1) Innanzitutto perché ormai la stragrande maggioranza dei contagi avvengono durante rapporti considerati non a rischio. Ossia. Se fai l’amore con tuo marito non ti aspetti che ti trasmetta l’HIV. Se hai 70 anni e fai l’amore con la tua nuova fiamma 60enne, non ti aspetti che ti trasmetta l’HIV. Ma così succede. Da molti anni ormai il virus ha valicato i confini di nicchia in cui si conservava (tossicodipendenza in particolare) per coinvolgere tutti. Per cui … non fidatevi del vostro buon senso. Non serve a nulla.

2) Altro motivo per cui la gente non sa di avere l’HIV/AIDS è che nella maggioranza dei casi ci vogliono ANNI perché compaiano dei sintomi che non siano spiegabili in nessun altro modo, se non in quello (in media sono 10 anni, ma per alcune persone tuttavia bastano pochi mesi). A quel punto, normalmente, è già troppo tardi: significa che virus ha fatto il suo corso ed ormai da HIV si è passati in AIDS. A quel punto, l’utilizzo dei farmaci antiretrovirali che permettono di tenere in vita le persone sieropositive è inutile. Ogni anno in Italia, per il 60% delle persone che scoprono di avere l’infezione ormai è troppo tardi.

Quali sono i sintomi dell’HIV / AIDS nell’immediato?

Dopo 3 settimane circa dal momento in cui si contrae il virus si possono verificare alcuni sintomi simili a quelli dell’influenza: succede perché il nostro corpo inizia a produrre anticorpi al virus. Il test per l’HIV (test rapido o ELISA) individua questi anticorpi.

Questo è il periodo in cui le persone sono più infettive perché il virus è presente in grandi quantità nei fluidi genitali. In una settimana o 2 tutto è finito: ma questo non significa che l’infezione sia diminuita. Il virus è sempre lì, che lavora, che si diffonde e che mano a mano distrugge tutte le cellule del nostro sistema immunitario, per mesi, anni.

Quali sono i sintomi dell’HIV/AIDS  che compaiono in media dopo alcuni anni?

Man mano che il sistema immunitario si deteriora si presentano complicazioni evidenti:

  • Molte persone riscontrano un ingrossamento dei linfonodi o delle “ghiandole gonfie” per più di tre mesi.
  • Inspiegabile perdita di peso (oltre il 10% del peso corporeo)
  • Facilità nel procurarsi lividi
  • Ricorrenti ed insolite eruzioni cutanee, spesso pruriginose
  • Gravi e ripetute infezioni da candida in vagina e mughetto in
  • Continue perdite vaginali e dolore al basso addome
  • Naso congestionato
  • Herpes ricorrente
  • L’herpes zoster
  • Persistente mal di gola
  • Febbri ricorrenti di durata superiore ai 10 giorni senza cause evidenti
  • Sudorazione o brividi la notte
  • Tosse persistente e / o mancanza di respiro
  • Persistente di diarrea grave (più di un mese)
  • Cambiamenti della vista
  • Dolore, perdita di controllo e forza ai muscoli, paralisi
  • Comparsa di escrescenze biancastre o violacee su pelle o all’interno di naso o bocca
  • Difficoltà di concentrazione, confusione, cambiamento nella personalità

Conclusione dei sintomi dell’HIV/AIDS

Conclusione? Fatevi il test. Chiedete al vostro partner che faccia il test. Fatelo assieme. Non c’è niente di male. Proteggete la vostra vita, che è la cosa più preziosa che avete.

Preservativi

90 comments on “Quali sono i sintomi dell’HIV / AIDS?

  1. Buongiorno Piu che un commento volevo farvi una domanda se un ragazzo ha questa malattia ed io ho bevuto nella sua bottiglia,ho fumato la sua sigaretta succede niente?? Grazie anticipatamente

  2. Molte persone riscontrano un ingrossamento dei linfonodi o delle “ghiandole gonfie” per più di tre mesi.
    Inspiegabile perdita di peso (oltre il 10% del peso corporeo)
    Facilità nel procurarsi lividi
    Ricorrenti ed insolite eruzioni cutanee, spesso pruriginose
    Gravi e ripetute infezioni da candida in vagina e mughetto in
    Continue perdite vaginali e dolore al basso addome
    Naso congestionato
    Herpes ricorrente
    L’herpes zoster
    Persistente mal di gola
    Febbri ricorrenti di durata superiore ai 10 giorni senza cause evidenti
    Sudorazione o brividi la notte
    Tosse persistente e / o mancanza di respiro
    Persistente di diarrea grave (più di un mese)
    Cambiamenti della vista
    Dolore, perdita di controllo e forza ai muscoli, paralisi
    Comparsa di escrescenze biancastre o violacee su pelle o all’interno di naso o bocca
    Difficoltà di concentrazione, confusione, cambiamento nella personalità

    HO TUTTI QUSTI SINTOMI MA HO FATTO IL TST A 100 G IORNI E A 365 DAL RISCHIO CON ESITO NEGATIVO HIV 1 -2 E P 24

  3. ho questi sintomi: Inspiegabile perdita di peso, Tosse persistente e / o mancanza di respiro(ma sono un incallito fumatore), Difficoltà di concentrazione, confusione, cambiamento nella personalità oltre che un elevato numero di globuli bianchi e linfociti, devo temere qualcosa?

    • Ciao Marco,

      I sintomi di cui parli sono molto diversi…posso far pensare a tutto o a niente. Il mio consiglio è quello di rivolgerti al tuo medico e fare dei controlli.

  4. Scusami se insisto Angel, ma come ben tu sai i medici parlano troppo difficile o probabilmente sono io che essendo condizionato dal timore di aver contratto l’HIV mi sto ammazzando di seghe mentali. Questa mattina ho riformulato l’emocromo che mi ha dato questi risultati: Globuli bianchi 25.80 Linfociti:70.3 Granulociti Neutrofili: 22.4. E’nevidente l’alto numero di g.bianchi cosi come è evidente l’inversione della formula(che ho imparato in questi giorni sigh). Ho letto da qualche parte che i linfociti vanno in diminuzione(o almeno tendenzialmente) quando è presente il virus dell’HIV o sbaglio? Giovedi mi ricovero per accertamenti ma fino a giovedì io sarò morto di crepacuore se qualcuno non mi spiega di fatto(a parte l’esame specifico che farò nel momento in cui mi ricovererò) cosa può significare questo trend di numeri. Grazie e scusami ancora

    • Ciao Marco,

      mi spiace ma non sono un medico. Hai preso la decisione più giusta nell’andare a fare gli accertamenti. Magari non è niente di grave!

  5. Ciao sono una mamma e ho fatto una cazzato ho avuto un rapporto orale ad alto rischio senza sperma ho una paura folle sono a rischio.vi prego rispondetemi

    • Ciao,

      il mio consiglio è quello di andare il prima possibile al pronto soccorso e sottoporti al test. Magari di preoccupi inutilmente.
      In bocca al lupo

  6. Intanto grazie grazie. Anch’io sto passando un periodo un po’ brutto ho avuto un rapporto senza precauzioni sono grande…….. Nn basta? Volevo chiedere solo do 4 giorni il sintomo Hiv si puo gia manifestare????? Grazie

  7. Sono un ragazzo di 20 anni e ho avuto un rapporto orale con un ragazzo. Dopo un pò mi sn accorto che c’era del sangue sul suo pene uscito dalla mia gengiva ma ne il suo sangue ne il suo sperma è entrato nella mia bocca. in base ha ciò che ho detto posso essermi preso l’hiv?

  8. ciao sono antonio volevo sapere durante un rapporto sessuale , mentre venivo nello sperma c’era del sangue coagulato, può essere un sintomo dell’hiv?

  9. ciao angel una domanda ….io all incirca 4 5 anni fa mi sn punta sulla spaiggia con un ago… l medico mi ha ftt fare gli analisi dopo 6 mesi ed era tutto ok… ha dtt anche k potevo stare tranquilla anche xk tra il sole e l acqua di mare era disinfettato…(si vedeva che nn era un ago recente)…pensa che io mai la febbre nn mi viene da 3 anni …sto bene in carne ecc…solo che adesso mi ci va un po la testa,… nel senso che se l avessi dopo 5 anni nn avvertirei dei sintomi?e che 3 gg fa mi e uscito un brufolo sul braccio e stamattina uno sulla gamba che e passato subito e uno sul dito che mi fa malissimo…potrebbe essere un sintomo?grazie

    • ciao Sara,

      solitamente i contagi si manifestano nell’arco dei primi 6 mesi, tu hai fatto anche il test che è risultato negativo dunque non vedo il motivo di preoccuparsi. I brufoli di cui parli non hanno niente a che vedere con i sintomi dell’hiv, stai tranquilla.
      Ma se proprio non puoi fare a meno di pensarci allora, che vuoi che ti dica, ripeti il test se ti aiuta a sentirti meglio, così ci metti una pietra sopra una volta per tutte a questo vecchio incidente.

  10. Ciao angel… Il mio ragazzo ultimamente ha fatto le analisi ed è risultato riscontrare il virsu dell’hiv ma nel centro hanno detto che non è sicuro al 100% e deve ripetere il test a breve. Io con lui non ho ancora fatto sesso ma quello orale si e c’è stato il contatto con il liquido seminale, quanto sono a rischio? sto aspettando che passino i 3 mesi per fare le analisi ma è una tortura questa attesa. Attendo al più presto una tua risposta grazie.

    • Ciao Francesco,

      il rischio di contagio, seppur basso, c’è anche con il sesso orale perciò dovete sempre usare un profilattico.
      stai tranquillo, non serve a nulla torturarsi durante l’attesa.
      facci sapere e buona fortuna 🙂

  11. Ciao Angel,

    il mio ormai ex ragazzo mi ha confessato di aver avuto un rapporto con una ragazza cubana, che lavora in un night ( suppongo quindi una prostituta ). Mi ha assicurato ( e conoscendolo non ho dubbi ) che il rapporto è avvenuto con preservativo, il rapporto orale passivo sempre con preservativo e non c’è stato nessun bacio. Premesso il fatto che questa ragazza potesse essere sanissima, nel caso contrario quante probabilità ci sono, visto la sicurezza con cui ha avuto il rapporto, che lui abbia contratto qualcosa?!?!. Prima che me lo confessasse noi abbiamo avuto un rapporto non protetto. Il rapporto orale non è stato completo, e la penetrazione …. diciamo che ha avuto qualche problema tecnico e quindi non è riuscita del tutto, ovviamente però ci sono stati baci. Nell’ipotesi forse assurda che lui abbia preso qualcosa ( anche se lui insiste nel fatto che se avesse avuto il dubbio di aver preso qualcosa non avrebbe mai avuto rapporti con me ) quali sono le possibilità che lo abbia anche io visto lo scarso rapporto che abbiamo avuto, se pur non protetto?!?!

    aspetto una risposta
    Grazie
    Vale.

    • Ciao Valentina,

      se il rapporto è stato con preservativo vuol dire che era sicuro, quindi non hai niente di cui preoccuparti. se vuoi toglierti ogni dubbio vai da un ginecologo per una visita specialistica 😉

  12. circa 2 settimane fa ho avuto un rapporto con una ragazza nel rapporto ho usato il preservativo dopo la fine del rapporto o visto delle macchie di sangue sia nel letto che nel preservativo . posso essere sicuro?? ho c’e rischio di contagio ammesso che lei sia positiva….
    grazie aspetto una vostra risposta

    • Ciao Maury,

      se avete usato il preservativo dovreste essere al sicuro 😉
      in ogni caso sappi che il virus dell’Hiv si trasmette tramite il contagio di un liquido biologico infetto, che può essere sangue, sperma o secrezioni vaginali con i tessuti interni del corpo.

  13. ciao, Sono una ragazza di 21 anni. A fine settembre 2011 ho fatto il test per l’hiv (dopo aver fatto a metà luglio un rapporto orale completo a un ragazzo, anche se prima avevamo fatto sesso con il preservativo, e successivamente a inizio agosto ho avuto un rapporto con un altro ragazzo con cui ho fatto sesso protetto ma orale senza preservativo, però non mi è venuto in bocca). Il test è risultato negativo. Mi sono tranquillizzata, a dicembre ho avuto un altro rapporto con preservativo e senza sesso orale, ma a gennaio sono uscita col mio ex e l’abbiamo fatto senza. Non mi sono preoccupata al momento perché lui ha qualche “problemino” nel senso che non viene e tralaltro se il test che avevo fatto a settembre scorso era negativo ho immaginato che quando stava con me (ci siamo lasciati a maggio 2010) non poteva essere siero positivo. Anche se stupidamente non ho considerato che potrebbe aver contratto qualcosa nel periodo successivo a me.. Adesso sto con un ragazzo da 6 mesi. Di lui mi fido però so che ha avuto dei rapporti non protetti (la sua ex usava il cerotto e anche un paio di anni fa ha avuto due rapporti scoperti). Due anni fa ha fatto il test ed è risultato negativo. Io da qualche mese prendo la pillola quindi abbiamo smesso di usare il preservativo. Però ora ho problemi di candida recidiva!! Più è da un po’ di giorni che ho nausea/mal di pancia. Ho paura che sia hiv. Lui vuole che facciamo il test insieme, ma solo l’idea mi terrorizza! Aiuto..

    • ciao Maria,

      non c’è nessun motivo per essere così spaventata.
      Se lui ti ha invitato a fare il test è probabilmente per tranquillizzarti visto che sembri un pò troppo preoccupata sull’argomento. Fallo, sono sicura che ti farà sentire meglio 😉

  14. ciao, sono 3 giorni che ho febbre altissimi e non si abbassa… la settimana scorsa ero alle canarie e ho avuto un rapporto orale non protetto con un ragazzo in una dark room, senza penetrazione (poiché non aveva il preservativo), ma in cambio ha giocato un pò con le dita…
    è passata quasi una settimana e diciamo sono un pò preoccupato anche perché non so cosa abbia fatto lui prima di me con qualcun’altro. devo preoccuparmi? dopo quanto tempo posso fare il test? grazie mille… sono davvero in ansia

    • Ciao Michele,
      devo ammettere che la tua domanda mi ha spiazzato…Io proverei a chiedere al Dott. Militello nella sezione ‘Parola all’Andrologo’

  15. Salve Angel, sono un uomo sposo. Ho 40 anni e da sempre ho nutrito una silente curiosità sessuale, nei confronti del rapporto orale attivo maschile… 9 giorni fa, dopo anni e anni, ho contattato una escort trans. Ci siamo incontrati a casa sua. Non ho avuto nessun rapporto penetrativo, né passivo né attivo, la mia curiosità era altra e a quella mi sono limitato. Dopo qualche parola per rompere il ghiaccio (per la prima volta in assoluto) lei ha calzato il preservativo al mio pene e ha iniziato il rapporto orale.. Dopo poco, ho cominciato a praticarlo io ma il suo pene non era protetto. L’ho preso in bocca per un breve lasso di tempo nulla di più… da lì a poco lei si è fermata e si è messa il preservativo e abbiamo continuato il rapporto orale protetto. Dal giorno dopo, sono stato praticamente assalito dal terrore di poter infettare la mia compagna… Non ho più avuto rapporti con lei, in un modo o nell’altro mi sono sempre negato. Estremamente difficile giustificare la cosa, quasi patetica la condizione ma non ho intenzione di aver rapporti con lei. Il mio lavoro in questo periodo è decisamente stressante, diciamo che giustifica in parte questo mio atteggiamento..
    Due giorni dopo il rapporto orale con la escort trans, preso dall’angoscia, l’ho richiamata ponendo a lei la questione e la mia paura. Lei mi ha assicurato di essere una persona sana e che non si dà a prestazioni a rischio (effettivamente la prima cosa che ha fatto è stata di mettermi il preservativo) e che comunque ogni mese lei fa il test e l’esito è sempre negativo..
    Ora, so sicuro che farò il testo, ma non prima di 3 mesi, quindi la domanda è, aver praticato sesso orale non protetto anche se per pochi istanti (10 secondi per dire) non avendo io alcun problema gengivale o altro, quant’è alta la possibilità che mi sia infettato con l’hiv?
    E’ terribile pensare di poter infettare un’altra persona… terribile! Ho pensato di farmi venire un’irritazione al pene usando del profumo.. dovrebbe aiutarmi a prendere del tempo.
    Ti ringrazio anticipatamente per la risposta.

  16. Ragazzi io sono due volte quest’anno che mi si è gonfiata la gola…però le prime settimane dopo il rapporto non ho avuto Nnt vi prego ditemi qualcosa….grazie

  17. Ciao ho avuto un rapporto con p………. È si rotto il condom e ho fatto il testo subito è dopo venti giorni ma poi subito ho a Vito un mal di gola e mi sento sembre la febbre addosso vado a vedere 35:4 Max 36:2 fattemi sapere mi sto preoccupando

    • Ciao Francesco,
      è molto probabile che ti stia facendo suggestionare dalla paura visto l’incidente del preservativo…Il mal di gola può essere dovuto a una marea di fattori, e come vedi non hai nemmeno la febbre perché la temperatura è normale. Il test per l’HIV per avere un risultato affidabile deve essere effettuato almeno 3 mesi dopo il presunto contagio. Sai se l’altra persona è sieropositiva?

      Seguici anche su Facebook

  18. Ciao, cinque giorni fa ho avuto un rapporto orale non protetto. Ho praticato fellatio per un minuto circa ad un trans sena eiaculazione. Corro seri rischi? Grazie

    • Ciao Diariorosso,
      i rischi anche se molto bassi in effetti ci sono.Con i rapporti orali senza eiaculazione sono molto minori e poi non è detto che fosse sieropositivo…Non riesci ad avere notizie a riguardo?

      Seguici anche su Facebook

  19. ciao angel volevo farle una domanda in riferimento all’infezione del virus HIV…ho fatto le analisi totali a dicembre del 2012 perchè avevo un dolore allo sterno che non andava via ma poi si è riscontrato un problema lombo sacrale..circa 5 anni fà ho avuto un rapporto orale non protetto con una p……. e gli sono venuto in bocca..lei però non lo ha ingoiato..tre anni dopo quindi 2 anni fà ho avuto un rapporto senza protezione con una donna molto più grande di me,ma sono sicuro che lei non sia infetta anche xkè ha partorito e all’ospedale gli hanno fatto tutti gli accertamenti..quello che ti chiedo è se posso stare tranquillo in merito a ciò che ti ho detto o devo fare per forza il test? da 5 anni ad ora non ho mai avuto nessun sintomo che hai elencato..qualke dolorino articolare ma derivato da una scoliosi lieve,e una febbre che mi è durata due giorni a 37..e sopratutto i sintomi compaiono per forza o no? grazie 🙂

  20. P.S. mi scusi mi sono scordato di dirle che le analisi totali sono state tutte risultate negative( esami del fegato,pancreas,cuore,emocromo e VES) e sopratutto la prostituta non ha ingoiato ma sputato il mio sperma..

    • Ciao Marco,
      essendo risultate tutte negative direi che puoi stare più che tranquillo.Sono passati ormai molti anni dagli episodi a rischio e direi che non ti devi più preoccupare. Inoltre considera che le possibilità di contagio tramite sesso orale sono più basse e sono legate soprattutto ad eventuali lesioni presenti nella mucosa orale. Vivi sereno!

      Seguici anche su Facebook

      • Ciao angel grazie mille per la risposta 🙂 mi sento piú sereno 🙂 nuona serata 🙂 a presto 🙂

  21. Quando no si e sicuri divertitevi senza fare atti rischiosi , toccandosi masturbandosi senza Dover per forza mettersi a rischio . Per rispetto di una vita a voi donata , pensate a chi vorrebbe tanto vivere ed invece sa che deve morire.

  22. Salve, a dicembre 2012 ho avuto un rapporto non protetto con un mio amico veramente,ne abbiamo avuti altri ma molto prima di dicembre 2012 abbiamo fatto sesso anale e orale insomma, tutti i modi per cui si puó contrarre quell bruttissimo virus che è l’HIV. Lui dice di aver avuto un solo rapporto e per di piú protetto ma non só se crederci! Vi chiedo: rischio molto con un solo rapporto??? Ho molta paura da almeno 3 mesi non ce la faccio piú. Di sintomi grossi non só se ne ho avuti ma só che l’HIV spesso non presenta sintomi aiutatemi vi prego. Di fare il test ho paura quindi, mi aspetto una vostra risposta. Grazie molte in anticipo!!

    • Ciao Fabio,
      per quanto il virus dell’HIV sia molto diffuso non è detto che tutti ce l’abbiano…Detto questo il rischio ovviamente c’è anche con un solo rapporto e sarebbe meglio fare SEMPRE sesso protetto per evitare il contagio. E’ vero in alcuni casi non si presentano sintomi, ma non sempre è così. Non farti prendere dal panico! Essendo passati ormai circa 8 mesi potresti effettuare il test e toglierti qualsiasi dubbio e pensiero. Purtroppo nessuno è in grado di darti una risposta se non effettui il test. Cerca però di stare tranquillo e trova il coraggio di farlo. Vedrai che una volta visto il risultato ti potrai tranquillizzare. In bocca al lupo!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  23. Ho avuto, rapporti sessuali protetti, con una donna, per varie volte, dopo un mese ho diversi sintomi che mi fanno pensare a malattie brutte e continuo a martellarmi di seghe mentali. Sono appena stato ricoverato due giorni circa, per problemi di stomaco, nausea, inappetenza, diarrea, tachicardia, pene un pò rosso, schiuma nelle urine, debolezza, pancia brontolante in continuazione, perdita di peso, un pò di mal di testa saltuario e vista appannata, nervi che mi tirano. Il risultato, ho fatto tanti esami, urine, sangue, ecografia stomaco pancia, elettrocardiogramma due volte, altri esami, ecografia cardiologica etc. Risultato, gli esami sono apposto, ho un pò di gastrite, sospetta anemia con perdita di sangue nello stomaco, anche se i globuli rossi sono alti con tachicardia, ma nulla di grave, mi hanno dettodi stare tranquillo.

    • Ciao Benito,
      ho modificato il tuo commento in quanto l’indicazione della nazionalità della donna non era rilevante e poteva sembrare razzista. Cerchiamo di limitarci alle informazioni rilevanti. Per quanto riguarda i rapporti che hai avuto con questa donna se erano protetti non c’è nulla di cui preoccuparsi. Se avete fatto solo sesso sicuro si presume che i problemi a cui ti riferisci siano dovuti ad altro. Se i medici ti hanno detto di stare tranquillo dopo tutti gli esami credo non ci sia da preoccuparsi. Vedi come va nei prossimi tempi e poi magari rivolgiti al tuo medico e ripeti gli esami se necessario.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  24. ciao una domanda…
    un ragazzo sero+ fa sesso anale con un altro ragazzo che non e sero+, venendossi dentro il suo sedere… puoi… il ragazzo sano viene contaggiato lui pure ? no?

  25. Buongiorno,
    volevo farle una domanda, tempo fà dopo diversi rapporti sessuali con diverse persone dell’altro sesso ho fatto le analisi totali escluse quelle ELISA per vedere se era tutto ok..ne ho parlato con il mio dottore perchè non mi sentivo bene e gli ho chiesto se l’hiv a parte il suo test si potesse vedere da un altro esame, e lei mi ha detto che l’hiv in una persona a parte il suo test specifico si può vedere dagli esami del fegato..volevo sapere se è veramente così..io ripeto ho fatto tutte le analisi escluse quelle dell’hiv..anche le urine..aspetto una sua risposta..grazie

    • Ciao George,
      l’unico modo per verificare con esattezza se è stato contratto il virus dell’HIV è fare il test specifico. Non si può fare affidamento ad altri valori purtroppo. trovi un’utile sintesi dal sito della LILA. Se vuoi toglierti il dubbio insomma è meglio effettuare il test…In bocca al lupo!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • ah capisco…la ringrazio per la risposta 🙂 mi scusi se insisto ma allora perchè il mio dottore di base ha detto così se non è vero? e poi mi scusi più o meno sò che è una domanda difficile da rispondere ma orientativamente entro quando possono comparire i primi sintomi di HIV? io il rapporto a rischio l’ho avuto con una escort orale senza preservativo circa 6 anni fà..nel frattempo ho fatto le analisi totali escluse quelle di ELISA…ma si sono tutte verificate negative..lei cosa pensa? posso averla contratta? e poi comunque sono sicuro che non aveva perdite in bocca..quando ho cacciato il mio pen* dalla bocca non era ne sporco di sangue e ne niente..sò che con la saliva non si può contrarre l’hiv..dice che comunque mi consiglia di fare il test?

      • Purtroppo non posso sapere come mai il tuo medico ti ha fornito tali informazioni e non spetta a me smentire o giudicae. Io ti riporto semplicemente le indicazioni date dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e le varie organizzazioni che si occupano di HIV e AIDS. Ad ogni modo, il virus dell’HIV può rimanere asintomatico per mesi o anni prima di svilupparsi in AIDS. Per questo, solo attraverso il test specifico si può scoprire se è stato contratto il virus o no. Se hai tutta quest’ansia a riguardo nonostante siano passati tutti questi anni io ti consiglierei di effettuare il test, almeno potresti toglierti definitivamente il pensiero e vivere più sereno. Se ti può aiutare – anche se non si tratta di un problema andrologico – puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. Lui saprà darti sicuramente risposte da professionista.

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  26. Ciao a tutti.
    Il 22 luglio sono stato con una escort. Il tutto è iniziato con un rapporto orale passivo protetto, poi vaginale sempre protetto per poi terminare con il manuale però scoperto.
    In teoria dovrei stare tranquillo, tuttavia la mia paura è dovuta a 2 episodi:
    1) durante il rapporto manuale lei mi ha “sputato” sul pene (una sola volta e una quantità minima)
    2) 2-3 volte ci siamo baciati ma con bacio a timbro…..

    Quali malattie posso aver contratto? Quando mi conviene fare il test per l’HIV e le alte malattie veneree???

    Grazie in anticipo

  27. Ho effettuato il test ma il risultato lo saprò solo lunedi…..aspetto….per le altre malattie posso avere tutto o niente…il medico mi ha detto che per tutte le malattie ci sono i sintomi e quindi se non ho niente posso stare tranquillo (tranne ovviamente per l’hiv)….ad ogni modo dopo 46 giorni dall’evento nessun sintomo….tranne la stanchezza credo dovuta a turni di lavori un pò strani…..(in effetti la mattina mi sveglio che sono in forma e la sera mi sento distrutto…..direi abbastanza normale)….A 90 giorni farò il secondo test hiv unito a quello con tutte le altre malattie compreso l’epatite C…spero non sia troppo tardi…..ripeto, a 46 giorni……nessun sintomo.

  28. Ho avuto il risultato del test……sono negativo ma un pò di preoccupazione ce l’ho……come valore sono risultato 0.02 …..fino a 0.90 si è negativi, da 0.90 a 1.00 si è incerti, oltre 1.00 si è positivi…..ok, ma quel 0.02 mi preoccupa….non vorrei che col tempo il valore possa aumentare e diventare positivo…..

  29. ciao angel. 6 mesi fa ho avuto un rapporto orale protetto con una ragazza. pero lei mi ha diciamo,stimolato con le dita il retto penetrando. rischio qualcosa?

    • Ciao Samuel,
      stai tranquillo, non rischi assolutamente nulla! Sta solo a te decidere se questa pratica sessuale ti piace o meno, e quindi se farti stimolare con le dita dalla tua compagna. Non ci sono assolutamente problemi.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  30. Salve, stamane ho avuto rapporti con una escort. VAginale e orale protetto con preservativo, dall’inizio alla fine. Ci siamo scambiati diversi baci, a timbro e non con la lingua, sentivo le sue labbra umide ma io non mettevo mai la lingua, solo timbro ripeto. rischio qualcosa?

    • Ciao Jack,
      da quello che racconti penso proprio tu possa stare tranquillo. Hai fatto bene ad usare il preservativo dall’inizio alla fine perché è l’unico modo sicuro per proteggersi dalle malattie a trasmissione sessuale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • Ciao Angel, ho visto questo forum e direi che dalle risposte che lei dà devo dire che lei è molto preparata 🙂 senta volevo chiederle se un sintomo dell’hiv potrebbe essere una diarrea? perchè improvvisamente mi è venuta per due giorni.. sò che la diarrea può venire perchè una persona può mangiare un pasto sbagliato o troppo pesante..ma questo lo collego alla malattia anche perchè ho avuto un rapporto orale a rischio con una donna non protetto diversi anni fà..devo preoccuparmi o no? premetto che non ho ne febbre e nè mi sono gonfiati e ingrossati i linfonodi quindi penso che se fosse un sintomo penso che doveva venirmi anche la febbre e si dovevano ingrossare i linfonodi..giusto? scusami ma non voglio fare il dottore ma le cose che ho letto su internet mi spaventano.. 😦 per favore mi dia una risposta 🙂 a presto

      • Ciao Thomas,
        scusa per il ritardo con cui ti rispondo. Comunque riguardo alla tua domanda, la diarrea può essere uno dei sintomi dell’infezione da HIV, ma si tratta di diarrea persistente, per molti giorni, addirittura settimane, di seguito e non di un singolo episodio, o di qualche giorno. È molto più probabile infatti che questo dipenda da qualcosa che hai mangiato o da un virus intestinale. Comunque, fare il test per l’HIV è sempre assolutamente una buona idea per stare tranquilli, quindi il mio consiglio per tutti è proprio quello di farlo in ogni caso, anche se non si pensa di essere a rischio, senza vergogna, per proteggere la propria salute e quella degli altri!

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  31. Ciao a tutti,

    un mese fa ho avuto un rapporto non protetto, da pochi giorni mi sono compare delle verruchine sulle mani, dovrei allarmarmi??o puo essere un abbassamento delle difese immunitarie causate da altri motivi(premetto che nell’ ultimo periodo ho fattu uso di cocaina) …. attendo una vostra risposta grazzie mille…

    • Ciao Jack89,
      stai tranquillo, nella maggioranza dei casi i sintomi dell’HIV ci mettono anni a manifestarsi quindi è molto più probabile che le verruche di cui parli siano una semplice infezione da contatto che puoi aver preso ovunque, dallo spogliatoio della palestra ai mezzi di trasporto pubblici. Altrimenti, potrebbe essere un contagio da verruche genitali dalla tua partner, ma avresti dovuto accorgerti della presenza delle verruche che sono visibili a occhio nudo. Ti consiglio una visita dal tuo medico di fiducia per risolvere il problema nel migliore dei modi.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  32. Ciao! Dicembre scorso ho avuto un rapporto non protetto con un ragazzo ( e non completo, non abbiamo finito insomma ). Per quello che so il ragazzo è in buona salute, ma sono una persona ipocondriaca e che si fa da sola mille paranoie. Il giorno dopo ho avuto febbre alta per qualche giorno, con gola gonfia, ma ricordo di aver preso degli antibiotici e tutto è andato via. Comunque, mi sono sempre ammalata molto spesso per colpa della gola, già da prima del rapporto. Per quanto riguarda i lividi, anche quelli mi è sempre successo di ritrovarne improvvisamente, ho una pelle molto delicata. Di diarrea ho sempre sofferto e il peso l’ho perso perché sono a dieta da più di un anno. Dice che dovrei farmi il test o devo semplicemente tranquillizzarmi?

    • (Dimenticavo: ad aprile penso di aver avuto una infezione vaginale per qualche giorno. Era un periodo in cui il mio ragazzo mi aveva contagiata con un’influenza intestinale e penso che mi fosse venuta proprio per il numero di rapporti che avevo avuto con lui in quei giorni.)

    • Ciao Yla,
      scusa per il ritardo nella mia risposta. Direi che puoi stare tranquilla per quanto riguarda il caso specifico, considerando che questo ragazzo è in buona salute e che il rapporto non è stato completo. Tuttavia, solo il preservativo protegge in modo efficace sia dall’HIV che dalle malattie a trasmissione sessuale come gonorrea o clamidia, che spesso sono asintomatiche e quindi a volte nemmeno la persona che ne è affetta lo sa. Il mio consiglio, in linea generale, è quindi usare sempre il preservativo e, se la cosa ti fa stare più tranquilla, effettuare un test per HIV e per altre malattie sessualmente trasmissibili.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  33. ciao. quindici giorni fà alla fine del rapporto sessuale protetto con una escort ho tolto il preservativo per un rapporto. orale.., NOn l avessi mai fatto dal giorno sono preoccupatissimo. premetto che il rapporto orale finale non e stato proprio totale ..cioè che il mio liquido seminale non e andato in boccaa ma fuori. ChE rischio di contagio posso aver preso….ti ringrazio anticipatamemte

    • Ciao Enzo,
      il rischio di aver contratto qualche malattia sessualmente trasmissibile, come ad esempio la clamidia, potrebbe esserci anche attraverso il sesso orale. Ti consiglio quindi di effettuare un test per escludere eventuali infezioni e stare più tranquillo. Le prossime volte tieni il preservativo per tutta la durata del rapporto, perché è l’unico modo per essere sicuri di non contrarre nessuna malattia a trasmissione sessuale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  34. Salve ho un grande dubbio, circa 10 anni fa ho avuto una relazione con un ragazzo che poi ho lasciato e successivamente ho conosciuto il mio attuale marito con il quale ho rapporti liberi da 8 anni.
    Quest’ultimo circa 4 anni fa sul lavoro si è stato punto con una siringa e ha effettuato diverse analisi di controllo compresa quella dell’ HIV il tutto è risultato negativo.
    ora indirettamente posso stare anch’io tranquilla??cioè posso io avere HIV e mio marito no???

    • Ciao Federica,
      stai tranquilla, se tuo marito è risultato negativo al test HIV sicuramente non corri alcun rischio. L’HIV si può comunque contrarre non solo per via sessuale, ma anche per via ematica (scambio di siringhe, trasfusione di sangue infetto, uso di strumenti sanitari non sterili). Per toglierti ogni dubbio, comunque, ti consiglio di effettuare analisi del sangue specifiche.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  35. Ciao
    sn marco , ieri ho avuto un rapporto protetto con una escort, alla ieculazione si e rotto il profilattico e le sn venuto dentro. Il tempo che ho trascorso senza profilattico e stato brevissimo
    Volevo sapere se ce rischio di contagio , perchè il preservativo le e finito dentro. IO SN PREOCCUPATISSIMO . RISPONDETE X FAVORE

    IOS
    IO

    • Ciao Marco,
      anche se il tempo trascorso senza protezione è stato effettivamente poco, ti consiglio di effettuare un test per le malattie a trasmissione sessuale per stare più tranquillo ed escludere un eventuale contagio. La maggior parte di queste infezioni sono facilmente trattabili con degli antibiotici mirati, quindi non c’è di che preoccuparsi, ma se non curati tempestivamente possono avere conseguenze sulla salute, quindi è sempre meglio fare i test.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • sono stato dal dottore del reparto malattie infettive mi ha detto che il rischio infezione e bassissimo! e di fare kmq il test il prossimo mese!
        C’è da preoccuparsi? Sono passati 5 giorni e nn ho sintomi!

  36. Ciao sono un ragazzo di 17 anni…ho avuto quattro giorni fa un rapporto sessuale non protetto con una ragazza …”facile” ( non una prostituta)…lei è stata sincera e mi ha detto che l ha fatto con tanti e senza protezione e due anni fa ha fatto hpv…ora ho la febbre..potrebbe essere un sintomo dopo 4 giorni dai rapporto?

    • Ciao Cristiano,

      non dovrebbe esserci un collegamento tra la febbre e il rapporto che hai avuto con questa ragazza, il contagio da HPV in genere non causa problemi di salute negli uomini con un sistema immunitario sano, ma questo non vuol dire che non si debba prestare attenzione quando si hanno rapporti sessuali occasionali onde evitare malattie sessualmente trasmissibili, infezioni e, non ultimo, gravidanze indesiderate. Ti consiglio comunque di sottoporti ad una visita dal tuo medico oppure urologo/andrologo e, in futuro, di usare sempre un contraccettivo di barriera in caso di rapporti sessuali occasionali.

      Segui Lui a Letto anche su Facebook e Google+.

    • Ciao Davide,

      Le possibilità di contrarre l’HIV con il cunnilingus sono molto molto basse, sempre che il rapporto orale non avvenga durante il periodo delle mestruazioni (contatto con il sangue infetto) o che non si verifichino contatti tra ferite o lacerazioni presenti nell’apparato orale e nella vagina. I rapporti orali considerati a rischio, infatti, sono quelli in cui il sangue o lo sperma entrino a contatto con la mucosa. Insomma: contrariamente allo sperma, le secrezioni vaginali non rappresentano un rischio reale nei rapporti orali, anche se la possibilità di contrarre altre malattie sessualmente trasmissibili (herpes, papilloma, etc.) sussiste sempre, per cui prestare sempre la massima attenzione!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  37. Salve,ho 20 anni e a gennaio 2013 ho avuto un rapporto orale passivo non protetto con una ragazza di 23 anni facile (non prostituta)… dopo qualche giorno ho iniziato ad avvertire prurito e rossore al glande. Dopo un mese, abbiamo un rapporto sessuale sempre non protetto perchè lei diceva che era allergica al condom…dopo 2 giorni inizio ad avvertire ancora prurito, desquamazione, rossore e piccole chiazze rosse al glande…al terzo giorno inizio ad avvertire mialgia stanchezza debolezza insomma sintomi influenzali però senza febbre ne diarrea…tutto questo dura per un mese…passa tutto e sono sano come un pesce..lei mi dice che è una semplice infiammazione ma non le credo perchè sapevo che ha avuto tanti rapporti con partners diversi alcuni protetti e alcuni non. Ad agosto fa il pap test e lei mi dice che ha l’hpv anche perchè da dopo gli sono comparsi dei condillomi all’interno ed esterno della vagina…a settembre compaiono anche a me sul prepuzio e dopo qualche settimana sono scomparsi…ultimamente a gennaio 2014 per 2 settimane ho riavuto mialgia stanchezza difficolta di concentrazione vertigini senso di svenimento e un po di nausea e per 2 giorni febbre a 37,5 senza diarrea…dopo una settimana tutto passato. Da qulache mese ho chiuso con questa ragazza e ora mi sto tormentando di seghe mentali pensando che a ogni minimo sintomo possa essere HIV o epatite…non so piu che pensare!!! Sto morendo di paura

    • Ciao Antonio,

      andiamo con ordine: prurito e rossore al glande dopo un rapporto non protetto possono essere causati da malattie di natura infettiva come infezione da candida, sifilide, herpes genitale etc., ma anche non infettiva. Normalmente l’infezione da HPV non presenta sintomi visibili, ma negli uomini in alcuni casi si può presentare sotto forma di condilomi genitali, oppure si può essere portatori sani, quindi la si può trasmettere pur senza che la malattia si manifesti. Non devi preoccuparti, non stai rischiando la vita, piuttosto rivolgiti ad un medico o urologo per farti prescrivere gli esami necessari e ricordati, quando hai rapporti sessuali con qualsiasi partner, di utilizzare sempre il preservativo.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • grazie mille angel ora sono più tranquillo!!! 🙂 ora che so le conseguenze capisco che avvero importante proteggersi…ciaooooo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s