Guida all’Eiaculazione precoce e a come uscirne…in fretta (per principianti)

infographic-eiaculazione-precoce5

L’eiaculazione precoce (che gli esperti ormai chiamano PE) è il problema sessuale assolutamente più comune nei giovani uomini. E quando diciamo comune, intendiamo MOLTO comune. Se pensate di soffrire di tempi brevi, insomma, sappiate che nonostante tante chiacchere, molti dei vostri conoscenti sono probabilmente nella vostra stessa barca.

In questa guida all’Eiaculazione Precoce per principianti, cercheremo di sciogliere i nodi principali sull’argomento, con parole chiare e semplici. Se avete dubbi o domande, non esitate a postarle come commento a fine articolo. E’ anonimo e rispondiamo quasi immediatamente! Intanto benvenuti, rilassatevi : ) e buona lettura.

Sicuri che si tratti di eiaculazione precoce?

Tipi di eiaculazione precoce

Cause dell’eiaculazione precoce

Rimedi all’eiaculazione precoce

Sicuri che si tratti di eiaculazione precoce?

Cos’è l’eiaculazione precoce e come capire se quello che state vivendo è un problema che richiede l’attenzione di un medico o di un terapista? Beh, la definizione di cosa sia o cosa non sia “eiaculazione precoce” è poco chiara. Sarebbe infatti sbagliato cercare di determinare un preciso numero di minuti sotto i quali si parla decisamente di eiaculazione precoce. Questo perché il rapporto tra DURATA e SODDISFAZIONE SESSUALE dipende da variabili del tutto personali!

Fatevi queste domande:

  • Quanto durate in media, si tratta di pochi secondi o di 7-8 minuti?
  • A volte durate di più, altre di meno o sistematicamente venite prima di quanto desiderate?
  • Se presente, come va con la vostra partner?
  • Riuscite a soddisfarla durante il sesso?

Bene, una volta risposto mentalmente a queste domande, proseguite.

L’eiaculazione precoce non è la tendenza ad avere performance sessuali BREVI, intese come pochi minuti di penetrazione. Dovete capire che l’eiaculazione precoce è un problema, qualcosa che è in grado di provocare un profondo disagio nell’uomo e nella partner. Un disagio così grosso che può portare molti uomini a sviluppare altre problematiche, come l’impotenza, o addirittura ad astenersi tout court dai rapporti sessuali pur di non ripetere l’esperienza. Un uomo che soffre di eiaculazione precoce, sente che l’orgasmo arriva quasi come uno starnuto: possono sentire che sta per succedere, ma non possono fare nulla per fermarlo. Non sono in grado di controllare o ritardare il momento dell’eiaculazione. Siamo a questi livelli o avete solo il cruccio di non avere prestazioni da film porno? 

Speriamo siate consapevoli che, per milioni di fattori, può succedere di venire prima di quanto si desideri: una serata perfetta, atmosfera perfetta….ma in camera da letto dopo 30 secondi è tutto finito. Succede! Ma quante volte vi è successo ultimamente? Se si tratta di un episodio isolato, tranquilli.

Tenete presente che per molte donne va più che bene che il rapporto finisca in breve tempo: non sapete per quante sono quelle ad esempio che per quanto si insista con la penetrazione non raggiungeranno mai l’orgasmo vaginale, quelle che vengono dopo 2 minuti e poi è solo noia o quelle che hanno mille cose da fare e zero tempo, tanto meno per ore di languido sesso. Una penetrazione breve ma decisa non è poi così spiacevole. Sicuri che lei sia insoddisfatta? E se è insoddisfatta, quanti minuti di penetrazione le servono prima di raggiungere l’orgasmo? Raggiunge l’orgasmo con la penetrazione o no? Insomma, possibile che possa essere più un problema suo, quello di non venire e quindi di essere insoddisfatta, che vostro?

Ecco come viene definita l’eiaculazione precoce dagli esperti:

    • Eiaculare poco dopo l’inizio della penetrazione (dopo 2 minuti o meno) o eiaculare addirittura prima che la penetrazione stessa sia avvenuta
    • La sensazione di non essere in grado di riconoscere il punto di non ritorno e non essere quindi in grado di controllare l’eiaculazione
    • Sviluppo di un profondo stato di sconforto, frustrazione, infelicità, imbarazzo, senso di inadeguatezza e di problematiche interne alla coppia a causa delle performance sessuali di lui

Ad esempio:

      • un uomo può raggiungere l’orgasmo dopo 8 minuti dall’inizio della penetrazione. Ma questa non è eiaculazione precoce se la sua partner viene di regola dopo 5 minuti ed entrambi sono soddisfatti di questa tempistica. E’ eiaculazione precoce? NO
      • un altro uomo può riuscire a ritardare l’orgasmo per 20 minuti, ma la sua partner non è ancora venuta. La sua partner infatti ha bisogno di essere penetrata per 35 minuti prima di riuscire a venire. Per quanto si sforzi, quell’uomo non riuscirà mai a portare la sua partner all’orgasmo durante la penetrazione. Si tratta in questo caso di eiaculazione precoce? NO.

Ricapitolando, un rapporto di DURATA INSODDISFACENTE è identificato dalla maggior parte degli esperti come un rapporto che dura MENO di quanto entrambi i partner desiderano. Un problema di eiaculazione precoce è quando la maggior parte dei rapporti sessuali che si hanno sono rapporti di questo tipo.
Se la cosa è occasionale, insomma, tutto bene. Cioè, se quando avete il vostro ritaglio di intimità in totale relax la penetrazione riesce a durare più a lungo, con soddisfazione vostra e sua, con rapporti sessuali gioiosi e colmi di sensazioni…no, non soffrite di eiaculazione precoce.
Se invece nella maggior parte delle occasioni, nonostante gli sforzi, il rapporto si conclude troppo in fretta, e voi vi sentite INCAPACI di controllare il momento, e lei inizia a guardarvi con occhi colmi di tristezza o rabbia…allora aprite gli occhi ed affrontate la realtà. Siamo davanti ad un problema di eiaculazione precoce.
Se è così, niente panico. Ripeto, è un problema molto comune, fa parte dell’essere uomo, e fortunatamente è un problema che si può risolvere, basta volerlo. Potete recuperare la vostra vita sessuale, potete tornare a fare godere la vostra donna, o il vostro uomo, basta che accettiate il fatto che forse c’è un problemino. E i problemi vanno risolti, non fate i bambini.

Tipi di eiaculazione precoce

eiaculazione-precoce-divertenteUna volta stabilito che un problema dunque esiste, dobbiamo capire che TIPO di problema è.
Una cosa è se il problema c’è SEMPRE stato, da quando eravate piccoli. Questo tipo di eiaculazione precoce (detta eiaculazione precoce PRIMARIA) è la più grave, la più seria e le cui cause vanno ben investigate. Può trattarsi di un problema psicologico, comportamentale o fisico.
Se invece il problema è sorto INSPIEGABILMENTE tutto ad un tratto ad un certo punto della vostra vita, mentre prima andava tutto bene, si tratta della cosiddetta eiaculazione precoce SECONDARIA. Nella maggioranza dei casi, l’eiaculazione precoce secondaria è più semplice da trattare ed ha maggiori probabilità di risoluzione. In quale delle due casistiche vi ritrovate?

Cause dell’eiaculazione precoce

Una volta capito quale sia il tipo di eiaculazione precoce che riguarda voi o il vostro partner, procediamo a cercare di capire il perché di questo problema.

Cause dell’eiaculazione precoce PRIMARIA (un problema che si è avuto da sempre).

Problemi psicologici o psichiatrici
In molti casi infatti si tratta di questioni irrisolte a livello inconscio, spesso relative alla vostra infanzia. Se provate una profonda ansia per il sesso in generale, potreste aver avuto un’educazione molto rigida per quanto riguarda la libertà sessuale e il sesso in generale. Questo può avervi portato a sviluppare a livello inconscio un senso di colpa nel momento in cui cercate il piacere sessuale.
Un’esperienza di bullismo vissuta ai vostri danni, magari per il fatto di non essere considerato all’altezza dei vostri coetanei, può avervi colpito nel profondo. Forse molto più profondamente di quanto pensiate.
Ora, siamo seri e cerchiamo di essere molto sinceri con noi stessi: vi sono state esperienze traumatiche nella vostra infanzia, che hanno riguardato il sesso? Un famigliare, padre, madre, zio, cugino, fratello, uno sconosciuto che vi abbia messo in situazioni scomode, compromettenti, che vi abbiano fatti sentire abusati..che vi abbiano abusato? Queste esperienze traumatiche devono essere affrontate e risolte dentro di voi con l’aiuto di una persona esperta. Avevate un rapporto estremamente conflittuale con uno o entrambi i genitori? Uno dei vostri genitori vi ha scoperti mentre vi stavate masturbando e voi vi siete sentiti morire? Eravate soggetti a punizioni o minacciati di essere puniti se colti a masturbarvi?
Potrebbe trattarsi di una condizione anche psichiatrica: gli uomini con problematiche psichiatriche manifestano più incidenza di eiaculazione precoce rispetto alla popolazione maschile sana. Purtroppo non bisogna scherzare in questi casi, un consulto con un medico potrà aiutarvi a far chiarezza.
Siete sicuri che dentro di voi sia tutto ok?

Imparare a masturbarsi e a far l’amore in maniera scorretta
Se da giovanissimi durante la masturbazione vi sforzavate il più possibile per raggiungere l’orgasmo in breve tempo (per non venire scoperti), se le prime esperienze hanno riguardato essenzialmente sesso in macchina, dietro l’argine, o con professioniste del sesso…potreste aver abituato il vostro corpo ad iper-reagire agli stimoli sessuali e a venire più in fretta. Insomma, vi siete abituati a venire molto in fretta e ora diventa piuttosto complicato DISIMPARARE questo tipo di reazione. Provate a masturbarvi in totale relax, cercando di protrarre più a lungo possibile il vostro momento di piacere personale…ci riuscite?

Sarà mica un problema di impotenza?
Se si ha paura che in breve tempo l’erezione se ne possa svanire nel nulla, ci si potrebbe inconsciamente portare ad eiaculare alla prima occasione, prima di perdere l’erezione. Qui dovete fare chiarezza. Siete sicuri della vostra capacità erettile? Secondo voi potrebbe anche esserci un problema di erezione?

Problemi fisici
Sebbene l’eiaculazione precoce sia da sempre stato considerato un problema legato a cause psicologiche, recentemente gli studiosi sostengono che vi possano essere degli individui ‘fisicamente’ predisposti a questo disordine. In parole povere, il modo in cui il nostro cervello comunica al pene che è ‘giunto il momento’, avviene attraverso dei complessi processi neurobiologici. Se questi processi vengono compromessi, questo potrebbe comportare l’eiaculazione precoce. Le disfunzioni fisiche che potrebbero interagire con l’eiaculazione sono varie: disfunzione tiroidea, ipertensione, prostatite, patologie dell’apparato urinario, neurite, epilessia, trauma pelvico o spinale, sclerosi multipla. Soffrite di altre condizioni mediche?

Cause dell’eiaculazione precoce SECONDARIA (un problema insorto all’improvviso)

eiaculazioneprecoce-fotoAnsia da prestazione
Questa è una delle cause principali dell’eiaculazione precoce secondaria. L’ansia da prestazione (ossia la paura di non riuscire a soddisfare il partner) dipende dallo sviluppo di varie ‘paure’ o ‘insicurezze’ che ci possono riguardare.
Una e la più grande paura che può affliggere l’uomo è quella di essere impotente. Se l’uomo ha paura che la sua erezione non duri abbastanza a lungo (magari perché qualche tempo prima si è verificato un episodio di perdita dell’erezione) questo può portarlo ad eiaculare prima del tempo, per questa ansia che si è venuta a creare.
Se siete dei fedelissimi di frasi come “Tesoro, mi hai eccitato così tanto che non son riuscito a trattenermi”, prendetevi un momento per pensare. Lo sapete o non lo sapete, che questo potrebbe essere un modo con il quale evitate di ammettere quella che secondo voi è la colpa più grave, ossia il fatto che avete paura di non riuscire a mantenere l’erezione per tutta la durata del rapporto sessuale? Avete paura di perdere l’erezione?
Tuttavia, potrebbe essere un tantino più complesso di così.
Magari, la disfunzione erettile non esiste. Magari è stata lei che vi ha fatto quel commento di troppo, del tipo che se non duri di più io non riuscirò mai a godere…non sei abbastanza maschio…etc. Mai pensato che forse potrebbe essere lei, l’insensibile bugiarda che evita di ammettere le proprie difficoltà a venire? Chiedeteglielo. Perché se non lo scoprite, potreste continuare a pensare che sia tutta colpa vostra, che i vostri tempi non sono abbastanza per riuscire a farla venire. Come va con lei? Esistono dei conflitti? Come è il vostro rapporto? Vi sentite a vostro agio?

Stress
Quando ci si trova sotto stress, poi, nel nostro cervello si attivano dei processi neurobiologici che portano ad eiaculare più in fretta. L’orgasmo è infatti la più naturale ed atavica valvola di sfogo per l’organismo umano. Stressati?

Età mature e malattie
Gli uomini più maturi hanno spesso meno desiderio, meno sensibilità penile e meno occasioni sessuali. Per questo, una volta in gioco, potrebbero metterci troppo ‘impegno’ e giungere troppo in fretta all’orgasmo. Oppure, potrebbero esserci delle malattie che spingono l’uomo a desiderare inconsciamente una conclusione in breve tempo. Ad esempio, un uomo che soffre di angina può temere l’insorgere di un infarto durante il rapporto e cercare di venire il prima possibile. La risoluzione del problema cardiaco, risolverà anche il problema eiaculatorio.

Farmaci
L’eiaculazione precoce SECONDARIA in alcuni casi è spiegata dall’inizio del trattamento con alcuni particolari farmaci o all’assunzione di droghe o sostanze psicotrope (LSD, MDMA…). A volte basta ridurre il dosaggio del farmaco, sostituirlo con un altro (ovviamente dovete passare per il medico, spiegargli il problema e lui vi aiuterà) o smettere di assumere sostanze.

Rimedi all’eiaculazione precoce

I rimedi all’eiaculazione precoce includono varie opzioni. Se si tratta di un problema di eiaculazione grave, presente da sempre e non apparso tutto ad un tratto, e se raggiungete l’orgasmo in pochi secondi, pochi minuti dall’inizio, il medico potrebbe innanzitutto consigliare una terapia di tipo psicologico.
Escludendo casi di eiaculazione precoce così gravi ed eiaculazione precoce legata a problemi fisici tipo l’angina (che si risolvono una volta la causa scatenante è stata curata), prima di tutto è necessario che, laddove presente, eliminiate o riduciate la vostra ansia da prestazione.

Ritornare in Controllo
Il terapista o l’urologo possono consigliare di iniziare astenendosi dal sesso fino a che non si sarà risolto il problema eiaculatorio, proprio per aiutarvi a ritornare ‘in controllo’ della vostra sicurezza sessuale. Se siete in una relazione stabile, i terapisti e i sessuologi potrebbero iniziare voi e la vostra compagna ai segreti della terapia sessuale. Ossia le tecniche dello stop-start e dello squeeze-stop sviluppate dai celebri sessuologi Masters e Johnson.

Cosa succede: la donna deve iniziare a stimolare l’uomo e fermarsi non appena lui sente la sensazione di quella eccitazione che può portare all’orgasmo. A quel punto, la donna deve comprimere forte il pene dietro il glande, premendo soprattutto sotto il pene. L’uomo sentirà una sensazione spiacevole ma non dolorosa. La stimolazione dovrebbe riprendere quando l’uomo sente che l’eiaculazione non è più imminente. Il processo va ripetuto almeno 10 volte. Gradualmente, il senso dell’inevitabilità dell’eiaculazione diminuisce. Dopo un po’ di ‘pratica’, la coppia può sedersi uno di fronte all’altra. Le gambe della donna che si incrociano sopra quelle dell’uomo. Lei può stimolarlo manipolando il pene prima vicino e poi a contatto con la sua vulva. Ogni volta che lui sente troppa eccitazione, lei dovrà iniziare a comprimere il pene fino a che lui non si calma abbastanza da consentire la ripresa del processo. Infine, si può tentare la penetrazione, con lei che sta sopra in modo da levarsi immediatamente e di nuovo applicare la tecnica dello squeeze per bloccare l’eiaculazione. La maggior parte delle coppie si trova bene con queste tecniche. Può anche aiutare la donna a eccitarsi di più e diminuire il suo tempo per giungere all’orgasmo.

Uso di creme e spray anestetici
Un’altra terapia è l’uso delle creme o spray anestetici (Crema Emla a base di lidocaina e prilocaina, spray come Stud 100), anelli per il pene o preservativi ritardanti. Questi possono ridurre la sensibilità del pene e ritardare l’eiaculazione.

Masturbarsi prima dell’amore

Gli uomini giovani che riescono ad ottenere un’altra erezione pochi minuti dopo un episodio di eiaculazione precoce, potranno notare che il secondo rapporto tende a durare di più. Alcuni terapisti per questo consigliano ai ragazzi di masturbarsi (o farsi masturbare dalla partner) 1 o 2 ore prima del rapporto sessuale.

Farmaci

Se nemmeno con queste strategie si ha successo, si può passare o incorporare agli sforzi l’aiuto di farmaci in grado di ritardare il momento dell’orgasmo. Questi farmaci sono chiamati SSRI e sono generalmente utilizzati per trattare la depressione. Questi farmaci, come il Prozac, hanno il particolare effetto collaterale di procurare il ritardo dell’eiaculazione e da sempre sono stati prescritti per aiutare gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce. Da qualche anno è arrivata anche la Dapoxetina (Priligy) un farmaco della Janssen Cilag che è il primo ad essere approvato per lo specifico trattamento dell’eiaculazione precoce. Si assume da 1 a 3 ore prima del rapporto sessuale e aiuta a prolungare di gran lunga la propria durata.
Se ci si trova con un problema di disfunzione erettile compresente o sottostante, l’utilizzo di farmaci come Viagra, Levitra , Cialis o Caverject è probabilmente l’opzione risolutiva.

Solitamente, è necessario scegliere una combinazione di metodi, incluso l’utilizzo della Dapoxetina, per raggiungere miglioramenti o curare il problema. Tuttavia, è necessario che la coppia, e non solo uno dei due voglia risolvere il problema assieme. Siete pronti?

Eiaculazione precoce

Segui Salute Lui & Lei anche su Facebook

245 comments on “Guida all’Eiaculazione precoce e a come uscirne…in fretta (per principianti)

  1. Pingback: Come sapere se lui è bravo a letto al primo sguardo – (per principianti) | Salute – Lui & Lei

  2. Tra tutte quelle che ho letto,questa è di gran lunga la migliore…..sopratutto perchè nn cerca di venderti nulla ma semplicemente di risolvere un problema veramente noioso!!!maledetto cervello!!!

    • Salve! Sono un ragazzo di 17 anni, io e la mia ragazza pratichiamo solo sesso orale da abbastanza (non troppo) e ho notato che ultimamente, circa le ultime 5/6 volte, resisto per circa 1 minuto e poi sono costretto a fermarla, ma non è sempre stato così: tutte le altre volte duravo tranquillamente 20-25 minuti senza mai fermarla…
      Non so cosa fare con questo problema: è solo la mia testa o qualcos’altro?
      Attendo risposta, ciao!

      • Ciao Franco,
        io non lo definirei proprio un problema. E’ probabile che ultimamente le situazioni in cui praticate sesso orale siano magari diverse, più eccitanti o più ‘rischiose’ forse? O magari la frequenza con cui lo praticate è diversa (rapporti meno frequenti?)…Sono molti i fattori che possono influire ma non ti devi preoccupare troppo. Può succedere! Inoltre vista la giovane età c’è di mezzo anche l’esperienza, che si fa con il tempo. Magari prova a creare situazioni il più rilassanti possibili e a non pensare troppo all’atto in sé. Rilassati!

        Seguici anche su Facebook

  3. ciao volevo kiederti siccome che io qualke volta vengo dopo 15 minuti piu o meno e qualke volta dopo 5 miniti volevo kiedrti come posso fare a durare di piu senza andare del medico e cose varie… Aspetto risposte grz

    • ciao Giusepp,

      è tutto nella norma, non soffri di eiaculazione precoce 😉
      magari se vuoi un rapporto più lungo potresti concentrarti più su baci e carezze piuttosto che sul rapporto coitocentrico in sè.

    • Salve io pratico del sesso una o due volte ogni due settimane, certe volte non lo pratico anche per due tre mesi però ogni volta k lo faccio arrivo all’eiaculazione dopo 2/3 minuti ‘senza preservativo’, con il preservativo anche dopo 5 minuti. Ce qualcs k nn va o è tutto nella norma? Aspetto una risposta… Grz

      • Ciao Vito,
        la frequenza dei rapporti sessuali incide parecchio sui tempi di eiaculazione…E’ normale insomma che non facendo sesso molto spesso quando lo fai l’eiaculazione arrivi così in fretta. Il preservativo può ridurre la sensibilità ed è per questo che la durata si allunga. Potresti provare con la masturbazione prima del rapporto per allungare un po’ i tempi.

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • SALVE SONO ANTONIO E PRATICO SESSO CON LA MIA RAGAZZA 3 O 4 VOLTE A SETTIMANA CON I PRELIMINARE VABBENE MA APPENA LO METTO DENTRO 3 SPINTE E ARRIVO NON HO CAPITO IL PERCHè MI POTRESTI AIUTARE TU , HA DIMENTICAVO SONO 2 SETTIMANE CHE HO RIPRESO CON IL SESSO NON AVEVO NON AVEVO RAPPORTI DA CIRCA 3 ANNI CON UNA RAGAZZA E QUANDO STO CON LEI IL MIO PENE E COME SE AVESSE SEMPRE VOGLIO DI FARE PIPI IO NN SO COME FARE AIUTAMI TU ASPETTO UNA TUA RISPOSTA GRAZIE E CIAO

      • Ciao Antonio,
        quando si verificano questi problemi la cosa migliore da fare è capirne le cause, per decidere se e come agire. Innanzitutto, questo problema si era mai verificato? Se è una condizione che si sta verificando per la prima volta, le cause potrebbero essere temporanee, come ad esempio l’ansia da prestazione con una ragazza che magari ti piace molto, l’insicurezza legata a una nuova relazione o il fatto di non avere avuto rapporti sessuali da molto tempo. Per maggiori informazioni comunque potresti rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘, che saprà sicuramente darti qualche consiglio specifico.

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  4. Salve sono andrea e ho 16 anni, oggi ho fatto l’amore con la mia ragazza, e credo ma non so se le sono venuto dentro, perchè l’ho tirato fuori un’istante, al culmine, e poi sono rientrato, e quando sono uscito, l’erezione era in via di estizione.. Non avevo preservativo, e lei non prende la pillola.. Mi dica che non devo preoccuparmi..

    • Ciao Andrea,

      direi che invece devi preoccuparti! ti consiglio di rivolgerti subito ad un medico per un eventuale pillola di emergenza.
      ti spiego: una cosa è avere un rapporto con coito interrotto, che significa tirarlo fuori prima di venire, e comunque non è un metodo anticoncezionale perchè ci sono molte possibilità di fecondare, e un’altra cosa è rientrare dopo aver eiaculato, rischiosissimo.
      ti consiglio anche di parlarne con un medico per trovare il giusto contraccettivo che fa per voi.
      buona fortuna!

  5. Un articolo decente finalmnte…e pure dei commenti recenti. Secondo me, l’ep è qualcosa con la quale tocca abituarsi a convivere.. purtroppo.
    Nel mio caso la testa fa tutto, si eccita troppo in fretta. E quando arriva il momento in cui sarebbe appena ora di cominciare, dentro di me ho già immaginato ogni cosa e a me non resta che venire!!
    Lo stop and start dite.. bhè la partner può anche fermarsi dopo 2,3 colpi perchè io sto per raggiungere l’orgasmo, il fatto è che quando riprende siamo al punto d’accapo, 2 3 colpi e stop…ed è comprensibile come la cosa diventi piuttosto fastidiosa per entrambi..
    L’unico rimedio sembrano essere i preserva ritardanti. Non sentendo praticamente nulla, sembra risolversi ogni problema. Che soluzione del tubo però…. 😦

    • salve, riesco a controllare la mia eiaculazione nel senso di capire quando sto venendo, ma mi succede che una volta raggiunta l’erezione debbo aumentare il ritmo per mantenerne uno buono stato e di conseguenza vengo prima. se rallento perdo l’erezione e difficilmente la riacquisto senza riaumentare il ritmo e a quel punto vengo. è un problema di EP?

      • Ciao Marco,
        il tuo problema sembrerebbe più legato all’erezione che all’eiaculazione. Hai mai pensato a consultare uno specialista?
        Puoi sottoporre il tuo quesito al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  6. Salve , io ho 38 anni mia moglie 35 e stiamo insieme da 5 anni
    Non ho mai sofferto di EP anzi da ragazzo avevo la paura di non venire con il coito se non masturbandomi io
    Alcune posizioni o prestazioni tipo orale o smorzacandela non mi facevano assolutamente venire
    Conosciuta mia moglie avevamo rapporti della durata media dei 30 40 minuti 1 ora a seconda del tipo e quantità di preliminari , con divesre posizioni e molti orgasmi suoi
    poi dopo avere avuto il primo figlio inspiegabilmente ho iniziato a durare in penetrazione non più di 5 minuti a volte a non portare a termine IL MIO PROGETTO EROTICO con lei della serata.
    Addirittura a venire con le tecniche sopra menzionate fallendo inesroabilmente (“se lo facciamo a smorzacandela non vengo lo sai” e invece……….)
    Davamo la causa entrambi al poco sesso che si faceva dopo la gravidanza ,1 a settimana….o allo stress o alla freneticità della nostra vita
    ora che siamo tornati a ritmi standard o addirittura a una fase di elevata armonia e romanticismo la situzione perdura anche se i rapporti sono quasi quotidiani.
    Mentalmnete sono attratto da lei e fisicamente la trovo la mia AMANTE e MOGLIE quindi sono e siamo molto coinvolti.
    Scrivo questo papiro perchè IO lo sto vivendo come un problema
    cioè so che posso dare di più e mi disturba questa scarsa QUALITA’ visto la età abbastanza giovane e una vita di coppia si spera ancora lunga
    grazie

    • Ciao Marco,

      la causa dell’eiaculazione precoce potrebbe semplicemente essere un fattore emotivo, magari un pò d’ansia dovuta al fatto che sei diventato padre. Da come parli del vostro rapporto sembrate una coppia molto unita, quindi non c’è motivo di preoccuparsi della qualità del vostro rapporto.
      In ogni caso, ti consiglio una visita dall’andrologo per escludere cause di natura fisiologica.

  7. Salve, io ho 21 anni e capita sempre che quando ho rapporti sessuali durante una serata il primo rapporto, ovvero la prima penetrazione, dura poco, questione di secondi, mentre già il secondo rapporto dura molto di più anche 30/40 minuti..ciò da cosa dipende?? Perchè il primo rapporto dura così poco invece dal secondo in poi il tempo e la prestazione è più che soddisfacente?

  8. Ciao sono un ragazzo di 29 anni, può sembrare strano ma con la mia ragazza per il nostro credo abbiamo deciso di non fare l’amore fino al matrimonio ma pratichiamo del petting circa 1 volta al mese, il cloù avviene quando lei mi viene sopra naturalmente entrambi con le mutandine inizia a simulare il movimento della penetrazione in circa 1 min arrivo le chiedo ogni volta di fermarsi per farmi rilassare ma non lo fà e dopo la vedo delusa, cmq solo una volta sono riuscito ad andare avanti per 15 minuti senza fermarmi ed è stato quando mi ha fatto incazzare a morte e la stavo lasciando lei è corsa a casa mia e per riappacificarci mi ha buttato sul letto per fare del petting. Ps da circa un anno mi hanno diagnosticato la tiroidite di hashimoto (penso si scrive così). DETTO QUESTO SOFFRO DI EIACULAZIONE PRECOCE? Grazie anticipatamente

    • Ciao Lotti,

      l’eiaculazione precoce si ha quando, a seguito della penetrazione, il rapporto dura meno di due minuti… se voi non avete rapporti completi come fai ad avere questo problema?

      se la vedi delusa parlale… se avete intenzione di sposarvi è meglio essere sempre sinceri e aperti l’uno con l’altra 🙂

  9. Ciao sono marco, mi e capitato 2 volte …che trovandomi con una donna nuova….nel momento in cui lei si apprestava ad avere un rapporto orale….ho eiaculato senza raggiungere l’erezione. Ma a prescindere da questo…usualmente sono precoce….anche quando ben eretto.

    Aspetto risposta

    Grazie

    • Ciao Marco,

      eiaculare senza avere un’erezione è possibile e può capitare soprattutto in soggetti che sperimentano episodi di disfunzione erettile. tuttavia, ti consiglio una visita dall’andrologo

  10. Salve, come prima cosa volevo farle i complimenti per la pagina, seria e di facile comprensione.
    Volevo raccontarle il mio problema che ormai mi affligge da anni…da sempre soffro di EP, pultroppo non ho mai avuto il coraggio di andare dal medico fino all’anno scorso, ma spiegato il tutto mi é stato praticamente detto che non era nulla…e da li mi sono lasciato un po cadere in u tunnel dove ripetutamente mi dico che non c’e nulla da fare…ora che sto mettendo in discussione il rapporto con mia moglie voglio risolvere il tutto…quando facciamo sesso (pochissimo) succede che dopo 30-50 secondi gia io ho finito, ora sono andato in farmacia a chiedere la pomata EMLA ma senza ricetta non ls danno, cosi ho acquistato una crema simile che contiene lidocaina 7.5% ed ho provato a masturbarmi ma non é che sia cambiato molto…ora mi chiedo cosa posso fare??? La ringrazio del tempo che spendeea per rispondere. Mi aiuti per favore!

    • Ciao Fedebs,
      non disperare! I rimedi per l’EP ci sono eccome. Hai parlato con un medico del tuo problema? Non c’è nulla di cui vergognarsi. E’ un problema molto più diffuso di quel che si possa immaginare.
      Hai mai pensato al Priligy, il farmaco per l’eiaculazione precoce? Nella maggior parte dei casi è efficace e può addirittura triplicare la durata del rapporto. Puoi anche consultare un medico online a riguardo. Ci sono dei siti dove si può chiedere consulto medico e in alcuni si possono anche richiedere le prescrizioni per acquistare farmaci online. Ovviamente bisogna stare molto attenti, le truffe sono sempre in agguato. Se decidi di rivolgerti ad una clinica o una farmacia online controlla che vendano solo farmaci originali e dai un’occhiata alle recensioni per vedere l’affidabilità del sito. Sul web comunque è pieno di testimonianze di uomini che assumono o hanno assunto Priligy e sono soddisfatti. Parlane con il tuo medico, magari puoi farti accompagnare da tua moglie e potete unirvi per affrontare il problema insieme.

      • Ciao, rispondo perchè ho letto del priligy …… la mia esperienza non è il massimo purtroppo,avevo riposto tutte le mie speranze nella pillola ma c’è un piccolissimo problema , gli effetti indesiderati …… se prendo quella da 30 mg non cambia molto se prendo dosi superiori devo correre in bagno e calcolando che non sono sposato quindi facciamo l’amore in auto, fatevi due conti ……. il mio problema cmq non è fisico ma psicologico, sono estremamente ansioso in generale quindi parto ad ogni rapporto con l’ansia di venire presto e puntualmente vengo troppo presto ….. ormai ci ho rinunciato ……

      • Ciao Rinaldo,
        provare una terapia psicologica? In alcuni casi i farmaci non sono sufficienti per risolvere il problema quindi bisogna tentare altre strade.

  11. Salve,io sono un ragazzo giovane,vorrei un rimedio al mio problema,cioe anche durante ad esempio un pompino o una sega suboto doppo aver iniziano,mi esce un po di sperma e vengo dopo ad esempio 3/4 min,vorrei un rimedio se e possibile,grazzie e arrivederci

  12. salve, io sono un uomo di 40 anni, da sempre soffro di eiaculazione precoce, questa angoscia mi ha portato ad allungare i tempi del rapporto 3 max 4 volte al mese.in un rapporto vengo in media dopo 1-2 minuti dalla penetrazione, a volte anche prima della penetrazione.
    sono andato da un andrologo ( all’insaputa della mia compagna) però non ho avuto molte soddisfazioni, mi ha prescritto emla senza risolvere nulla.
    cosa posso fare esiste un farmaco a cui posso fare riferimento (possibilmente senza prescrizione)
    queste pillole che pubblicizzano su internet che allungano i tempi del rapporto,che ingrossano e tengono più duro il pene,che puoi avere più rapporti di continuo sono delle cazzate… o aiutano qualcosa???? la ringrazio anticipatamente..

    • Ciao Miki,
      oltre alle creme ritardanti il Priligy è l’UNICO farmaco autorizzato per il trattamento dell’eiaculazione precoce. E’ efficace nel 70% dei casi e può addirittura triplicare la durata del rapporto sessuale. E’ acquistabile solo dietro ricetta medica ma comunque si trova anche nelle farmacie online e fartelo consegnare direttamente a casa (se non ti vuoi recare di nuovo dal medico). Mi raccomando fai attenzione se decidi di acquistarlo online! Controlla che la farmacia sia autorizzata, venda solo farmaci originali e fornisca la prescrizione dopo il consulto medico (anche quello fatto online ovviamente). Come ad esempio http://www.121doc.it/

    • Io credo che su internet si giochi un po’ troppo con i problemi e i disagi delle persone cercando si vendere un po’ di tutto…

  13. SALVE,IO HO TROVATO SU INTERNET IL SITO : ITALIA FARMACIA ON LINE,DOVE VENDONO IL PRILIGY GENERIC 60 MG ( DAPOXETINE ) AD UN PREZZO ACCESSIBILE RISPETTO AL SITO 121DOC…COSA NE PENSA?

  14. Salve, credo che mio marito soffra di eiaculazione precoce perché mediamente il nostro rapporto finisce dopo al massimo 4 minuti. Le ho provate tutte, dalla masturbazione prima del rapporto, i preliminari moooooolto fin troppo lunghi, ma nulla da fare. É davvero frustrante questa situazione, solo che appena accenno l’argomento si offende! Esistono altri metodi per far si che il rapporto duri di più?

      • Si e purtroppo non fanno nulla! Lui si giustifica ogni volta dicendo che é sempre troppo eccitato, e poi da la colpa a me perche “mi muovo troppo”! Mi sembrano delle scuse (mi passi il termine) campate per aria! Però é davvero imbarazzante, e per me é frustrante! Secondo lei é meglio affrontare il problema di petto, quindi rivolgersi ad un andrologo? O uno psicologo? O entrambi?

  15. ciao sono roberto a me succede una cosa che non mi riesco a spiegare..premetto che non mi è mai successo prima d’ora.è da 2 anni che ho un eiaculazione precoce dopo pochi secondi vengo e poi quando cerco di farlo subito di nuovo per soddisfare la mia ragazza,non ho più erezione.ma la cosa per me strana è che se riprovo ad esempio dopo 15 minuti il pene è eretto ma di nuovo eiaculo subito dopo un paio di minuti.questo non mi capita sempre ma è a periodi.sapresti spiegarmi come mai avviene cio?i motivi?aspetto una tua risposta..

  16. ciao mi chiamo lorenzo ho 19 anni e volevo dirvi che mi capita spesso di venire mentre la mia ragazza si muove di sopra oppure vengo appena lo metto dentro

    • Ciao Lorenzo,
      sei molto giovane e a volte l’inesperienza e l’eccitazione possono ‘giocare di questi scherzi’…Ti capita molto spesso?

  17. ciao sono giovanni e ho 25 anni da 4 sto con la mia ragazza e da sempre soffro di EP..anche nelle poche esperienze precedenti ne soffrivo..il medico di base mi ha fatto trangugiare vari antidepressivi, mentre l’andrologo mi ha suggerito gli esercizi di kegel e mi ha anche prescritto il priligy; nessuna delle precedenti soluzioni mi hanno aiutato..pensavo alla circoncisione ma lo stesso medico di base me l’ha sconsigliata..non ho abbastanza soldi per andare da uno psicanalista e sono veramente disperato
    saluti a tutti

  18. Salve, ho quasi 28 anni e sono fidanzata da quasi 8 anni. Al momento abbiamo una situazione di coppia molto problematica e, sono onesta, il primo problema è proprio a letto. Agli inizi, quando uscivamo i primi tempi, lui ha sempre sottolineato di non essere bravo. Forse è proprio per questo che, al di là del mio desiderio di aspettare, sono passati 8 mesi per la nostra prima volta. Attualmente i nostri rapporti hanno una cadenza quasi mensile, io spesso ho provato a dirgli che questo mi fa sentire non desiderata, ma lui ha sempre sostenuto che non fosse così. Eppure la situazione, da mesi, non è mai cambiata. Diciamo che comunque un rapporto effettivo dura in media non più di 2 minuti, per quel che ricordi, da sempre. Ma ho sempre cercato di non farne un problema. Solo che attualmente per me la situazione è diventata parecchio frustrante: non solo devo quasi elemosinargli un minimo di intimità, ma quando c’è dura un lampo. Io con lui non riesco a parlargliene, è troppo “bigotto” su certi argomenti, so che si sentirebbe umiliato, merito sicuramente della cultura della sua famiglia. Quello che volevo sapere è se questa sua reticenza ad avere rapporti sessuali possa dipendere dalla sua incapacità di ammettere di avere un problema. Non penso ricorrerò mai a medici o farmaci, mi basterebbe anche solo capire perchè mi faccia sentire così poco “appetibile”, nonostante a parole affermi il contrario, e trovare un modo per discutere con lui di questo suo problema. Scusate il mio essere prolissa, ma credetemi, sono davvero frustrata, questa situazione ha spento quasi del tutto la mia passionalità, e giuro di essere sempre stata l’opposto, anzi, e non so davvero più a quale santo appellarmi.

    • Ciao Anna,
      spesso il fatto di non ammettere un problema e non affrontarlo non fa che peggiorare le cose…Soprattutto a livello psicologico. Io comunque penso che non sia giusto sottostare alle sue condizioni e non affrontare il problema solo perchè lui non ne vuole parlare o è troppo bigotto. Siete una coppia e conta il benessere di entrambe. Non significa essere poco sensibili discutere la cosa e affrontarla insieme. Anzi è proprio perché lo ami che dovresti spingerlo ad ammettere e far fronte al problema. Stai sempre al suo fianco ma nel modo giusto, non annullandoti dal punto di vista sessuale. E comunque sappi che rivolgersi al medico non è una vergogna, anzi è un segno di maturità e intelligenza. Bisognerebbe indagare le cause del problema per poterlo risolvere.

  19. la problema di una mia amica a que suo marito fa sesso con lei 3\4 a volte anche 5 volte al giorno???!!!!!!!………….. e stuffa la poverina e arrivata a hodiarlo.
    si sente sforzata a farlo, lui la obliga e ha 4 bambini il magiore ha 8 anni……!!!???
    e lei quiede si esiste un farmaco qui po abassare questa voglia fastidiosa dal marito!??

    • Ciao Fatima,
      esistono dei farmaci antiandrogeni come il ciproterone acetato che ha la funzione di bloccare l’azione del testosterone. Questa però non mi sembra una soluzione al problema, anche perché questi farmaci andrebbero assunti solo se veramente necessari (in presenza di un’eventuale patologia) e dopo una diretta consultazione specialistica. Magari può provare a consultare un medico e vedere se in effetti questa voglia è dovuta a qualche disturbo specifico. Comunque se lei non ha voglia di di fare sesso non si deve sentire obbligata…ne deve parlare con lui e provare a spiegare che il sesso deve essere un piacere per entrambe.

  20. ciao vorrei sapere come o cs devo fare x raggiungere l’orgasmo più tardi.. Cioè x ritardare l’orgasmo durante un rapporto sia orale k vaginale.. Non ho nessuna malatia e questo effetto di scarsa durata non mi era mai successo infatti prima andata tutto bene.. Come devo fare metodi

    • Ciao Effisio,
      bisognerebbe capire se la cosa si verifica solo occasionalmente e in quali occasioni. Le cause potrebbero essere tante, lo stress, l’ansia da prestazione, uno stile di vita non regolare, livelli di eccitazione molto alti…Prima di tutti ti direi di cercare di rilassarti e di cercare di capire che cosa può scatenare questa reazione. Ascolta i segnali del tuo corpo e insieme alla tua partner magari cerca di intraprendere dei ‘percorsi del piacere’ diversi dai soliti. Magari prova a non andare subito al sodo e concentrarti su coccole e preliminari.

    • Ciao Mik,
      girerei questa domanda al Dott. Militello (il nostro urologo andrologo) nella sezione ‘Parola all’Andrologo’ per maggior precisione e chiarezza.

  21. Salve, sono un ragazzo di 17 anni, non ho mai penetrato la mia ragazza ma quando mi masturba o quando lo faccio da solo, vengo abbastanza velocemente,la cosa strana è che l’erezione persiste oppure dopo essersi afflosciato subito si “rialza”,anche 2 volte di seguito,il problema della velocità credo di avercelo da quando ho iniziato in quanto cercavo di raggiungere il piacere più velocemente possibile. Volevo sapere come potevo rimediare senza assumere farmaci o per ora consultare un medico

    • Ciao Stefano,
      la poca esperienza e la forte eccitazione sono complici dell’eiaculazione precoce. Anche la masturbazione vigorosa per la ricerca veloce del piacere può essere la causa di questa “velocità” nell’eiaculare. Datti tempo comunque e non disperare! Magari non si tratta nemmeno di eiaculazione precoce. Con l’esperienza imparerai ad ascoltare di più il tuo corpo e capirai che il piacere non deve essere raggiunto per forza con rapidità. Prova a rilassarti e a fare tutto con più calma. Prenditi tempo per scoprire tutti i lati della sessualità e del piacere (sia da solo che con la tua ragazza) e vedrai che andrà meglio.
      In bocca al lupo!

  22. Ma per esempio le creme ritardanti aiutano a durare di più in quel momento o lungo andare migliorano anche se poi smettiamo di utilizzarle?

    • Ciao Ralton,
      le creme ti aiutano solo quando vengono utilizzate. Per quanto riguarda farlo senza preservativo può essere che il diretto contatto ti stimoli maggiormente. Prova a masturbarti prima di avere dei rapporti e anche a fare gli esercizi. Ti potrebbero aiutare…Potresti anche iniziare il rapporto con il preservativo e poi toglierlo dopo un po’. Usate altri metodi contraccettivi ora? O coito interrotto? Quest’ultimo potrebbe essere causa d’ansia e portarti ad un’eiaculazione più rapida…

  23. ah un’altra domanda, ho 19 anni e sto con la mia ragazza da quasi 2 anni, prima lo faevamo con il preservativo e andava tutto bene, ma negli ultimi mesi senza preservativo è un disastro. lo facciamo 2/3 volte a settimana sempre a casa senza problemi senza che nessuno ci disturbi, dice che con il tempo si migliora anche senza esercizi o altre cose specifiche? lei dice che mi devo abituare a farlo senza ma sono gia passati un po di mesi

  24. salve ho 16 anni e volevo chiedere se alla mia età durare in un rapporto sessuale molto poco ( 1 minuto ) è una cosa normale ed è solo questione di pratica o bisogna preoccuparsi? ( ho notato che con masturbazione orale duro piu o meno 5 minuti, ma addirittura una volta sarò durato almeno il doppio, forse anche sapendo che non potevamo farlo in quel momento) grazie

    • Ciao Riky,
      essendo molto giovane l’inesperienza può essere alla base della durata molto breve dei rapporti. Devi ancora imparare a controllare a pieno il tuo corpo e a gestire gli stimoli. Concentrati molto sui preliminari ed esplora la tua sessualità. Non concentrarti troppo sull’atto sessuale e sull’orgasmo, stai sereno e vedi come va…

      • ok grazie.. ma c’è qualche esercizio che posso fare con la mia partner oppure da solo per migliorare la durata e per riuscire a gestire gli stimoli? grazie ancora

  25. Si Adesso la mia ragazza prende la pillola, ma c’è veramente una grande differenza nel usare il preservativo e non usarlo, intendo di durata! adesso proverò a eiaculare una volta prima con la masturbazione effettuata da lei e poi iniziare l’attuo sessuale

  26. Salve,
    ho 19 anni, mi capita sempre, in qualsiasi rapporto che abbia vissuto, di durare in media un minuto , molte volte , ci si ferma addirittura ai preliminari.
    tutto questo ,mi ha messo un grande sconforto,talmente grande da inventarmi scuse banali per non arrivare alla penetrazione.
    ma ciò è abbastanza imbarazzante.
    c’è una soluzione

    • Ciao Nik,
      da quello che hai raccontato sembrerebbe proprio che tu soffra di eiaculazione precoce.Bisognerebbe indagare le cause del tuo problema con un medico che deciderà poi quale sia la terapia più adatta a te. Comunque il Priligy, unico farmaco approvato per l’eiaculazione precoce, viene prescritto sia nel caso il problema sia di natura organica sia che sia di natura psicologica. Questo farmaco può aiutarti a triplicare la durata del rapporto.

  27. Salve,
    sono un ragazzo di 20 anni. Il mio problema è un pò particolare, io e la mia ragazza abitiamo abbastanza lontani l’uno dall’altra e ci vediamo in media 2 volte a settimana per due giorni consecutivi, quindi per 5 giorni a settimana non ho nessun tipo di rapporto. Durante i preliminari duro qualche minuto, mentre dopo circa 20-30 minuti riusciamo ad avere un rapporto completo anche per più di 1 ora. Se per caso decidiamo di saltare i preliminari è questione di secondi. C’è qualche soluzione per evitare che “finisca tutto subito senza godersi il momento?”
    Grazie.

    • Ciao Fede,
      è evidente che il fatto che vi vedete poco incide e quando state insieme ti ecciti particolarmente…Prova a rilassarti il più possibile e fai tutto con molta calma. Magari dedicati alla tua ragazza prima per poi scambiarvi le attenzioni solo in un secondo momento.Anche e il desiderio è tanto non c’è alcun bisogno di fare tutto in fretta…Se ti può aiutare potresti anche ricorrere alla masturbazione prima di avere rapporti, magari avere un’eiaculazione prima di fare sesso o addirittura prima di vedere la tua ragazza potrebbe aiutarti ad allungare i tempi.

  28. Salve, intanto vorrei già ringraziare per le buone informazioni scritte sopra.
    Io ho un problema: sono un ragazzo di 16 ed è da poco che ho rapporti sessuali con la mia ragazza. Le prime volte lo abbiamo fatto con dei preservativi con del ritardante perché quello classici erano finiti, con quelli non c’era nessun genere di problema. Ora ho comprato quelli classici e dopo 2 minuti mi viene. Può essere che mi ero abituato a quegli altri e allora con questi mi viene prima? Ho anche un po di paura a fare troppi preliminari perché poi ho il presentimento che alla penetrazione mi venga in fretta. È una cosa normale?
    Grazie in anticipo

    • Ciao Stefano,
      cerca di stare tranquillo non c’è nulla che non va in te. Essendo alle prime esperienze è normale essere un po’ confusi e non sapere ancora ascoltare bene i segnali del proprio corpo. Con l’esperienza riuscirai ad avere più controllo dell’eiaculazione e del tuo corpo in generale. E’ probabile che essendoti abituato con i preservativi ritardanti ora tu abbia qualche difficoltà con quelli normali. Quello che ti posso dire è di cercare di rilassarti e non concentrarti troppo sulla durata e sulla paura di raggiungere l’orgasmo troppo in fretta. Se senti che con i preliminari ti ecciti troppo prova a rallentare i ritmi e a concentrarti più sulla tua partner. Vedrai che se vivrai il sesso senza ansia e stress non avrai alcun problema…

  29. Salve io ho 15 anni e noto che se mi masturbo seduto in bagno vengo massimo in 2 minuti , sdraiato nel mio letto invece dopo 30 minuti che cosa vuol dire ?

    • Ciao Giovanni,
      è probabile che stando in bagno tu viva un po’ di ansia per la paura di essere colto sul fatto, mentre nel letto tu sia più rilassato…

  30. Ciao. Ho 16 anni e, non ho mai fatto l’ amore e domani la mia ragazza mi masturberà (1 volta) . Io mi
    Masturbo sempre con video pornografici e solitamente arrivo in 1-2 minuti… Ho paura di arrivare subito. Consigli?

    • Ciao Gianni,
      scusa per la tardiva risposta. L’unico consiglio che ti posso dare è di cercare di rilassarti il più possibile e non fissarti troppo sui tempi. Goditi ogni momento con serenità.

  31. Davvero i miei complimenti. Un articolo davvero ben fatto.
    A volte capita di venire prima di mia moglie.
    Io credo che dipenda anche da quello che l’altro sesso conosce sul proprio corpo.
    E’ frustrante non procurare piacere alla propria partner. Ma.. se lei non viene, per diversi motivi, stress, ansia o altro… non ci si deve fasciare la testa dandosi la colpa.
    In altri casi a mio parere, dipende tutto dallo stereotipo del maschio potente e della donna “urlatrice” che si possono vedere nei film hard. L’uomo “lavora” per intere mezz’ore, la donna urla che è un piacere. Forse dobbiamo imparare a pensare che sia tutta una finzione in quanto a tempi, modi, e ritmi. Quindi non poniamoci dei “miti” da raggiungere… a cui tendere, senza sapere che si tratta di situazione altamente improbabili o fittizie.
    Infine, la frequenza dei rapporti. E’ tutta una questione di pratica. Si “impara” a far l’amore … non si nasce….”imparati” !
    Mi accorgo che se sto troppo tempo senza avere rapporti, poi corro il rischio di durare poco.
    Secondo me quindi è anche la frequenza a metterci lo zampino.

  32. Salve, ho 22 anni, e da un paio di anni ho dei problemi quando ho rapporti con la mia fidanzata, stiamo insieme da 4 e la cosa x il primo anno e mezzo non mi era mai successa, anzi, andava tutto bene! Una sera però mi è successo di non riuscire a mantenere l’erezione a lungo, il che mi ha bloccato mentalmente. Da allora è stato un continuo peggiorare, con 1 o 2 volte di normalitá. Ho subito tra l’altro un intervento per frenulo corto, e anzi, pensavo potesse essere quella la causa della mia non resistenza all eiaculazione…hai detto benissimo, è cm uno starnuto, lo senti ke c’è ma non si riesce a controllarlo! Devo dire ke sono anche aumentato di peso, non so se questo può avere inciso sulle mie prestazioni e sulla mia durata a letto. Sono in crisi totale. La mia ragazza cerxa di tranquillizzarmi ma io nn riesco. È più forte di me. Anche quando mi masturbo, duro al massimo 1-2 minuti, e non solo, dopo un pò ho dibnuovo voglia di masturbarmi. Come se non riuscissi a stare tranquillo, è un prurito continuo! La cosa strana è ke prima dei miei 20 anni nn avevo mai avuto problemi del genere anzi! Avevo una buona erezione e anche cn la mia ragazza nn avevo problemo! Cosa devo fare?!? Sono nel panico! Graxie in anticipo e distinti saluti!

  33. Salve sono un ragazzo di 26 anni e soffro da sempre di ep tranne in qualche raro rapporto……..arrivo sl dopo alcuni sec e anche se riprovo si prolunga solo per poco rispetto al primo rapporto. Oltretutto quando eiaculo nn trovo più piacere e cm ha detto lei nel suo blog arriva cm uno starnuto!! Ad oggi ormai complessato nn riesco neanche più a farlo x la sec volta ……….e cerco sempre di evitare il rapporto sn davvero disperato …..cosa mi consiglia??? Grazie

    • Ciao Dario,
      è evidente che il tuo problema necessita di una terapia mirata per essere risolto…Oltre agli esercizi di ginnastica pelvica, masturbazione prima dei rapporti, creme e spray ritardanti, esiste anche un farmaco specifico per l’eiaculazione precoce: il Priligy. Questo farmaco è molto efficace e aiuta anche nei casi in cui il problema sia psicologico, perché aiutando a prolungare i tempi aiuta anche a riconquistare sicurezza in sé e ad affrontare il sesso più serenamente. Discutine con il tuo medico o consulta un medico online per chiedere consiglio. L’eiaculazione precoce è il più comune disturbo sessuale maschile e colpisce moltissimi uomini. Nonostante la sua diffusione però è anche un problema perfettamente risolvibile con l’aiuto dei giusti rimedi e una buona dose di fiducia e positività.

  34. Salve,
    ho 35 anni e credo di soffrire di eiaculazione precoce. Sono stati da 3 andrologi e tutti e 3 hanno avuto un approccio differente.
    L’ultimo mi ha prescritto il prozac e visto lo scarso risultato mi ha detto di prenderne 2, che ne pensate?
    Nelle ultime 2 righe del vostro sito dite di usare una combinazione congiunta, che vuole dire? Priligy + Prozac?

    • Salve,
      complimenti per la rubrica che ho conosciuto solo oggi…e questo mi spinge
      a sottoporvi due casi…..
      ho 64 anni e -per il lavoro che svolgo (sono un musicista su una nave da
      crociera) – mi succede di avere delle relazioni
      femminili anche di una certa durata -non tipo toccata e fuga-.
      1°- Orbene il mese scorso
      ho conosciuto e frequentato un’amica… ebbene il primo giorno che abbiamo avuto
      un rapporto dopo buoni preliminari non sono riuscito a possederla.. .MAI SUCCESSO PRIMA…..ho pensato “forse
      nervosismo, ansia da prestazione, boh!” per cui il giorno seguente un amico mi ha dato un Cialis…
      …ebbene niente… non si è sollevato di un millimetro… MA la mattina del terzo giorno
      entrato in cabina con tranquillità e rilassatezza -SENZA PRENDERE NULLA- le cose sono
      andate very OK e dopo pranzo ci siamo concessi un bis, così come il giorno seguente
      poi purtroppo è finita x fine crociera.. ma ci rivedremo a breve….
      ci sarebbe una spiegazione ?… è un fatto di emotività?

      2°- durante i preliminari a base di baci, carezze e buon sesso orale reciproco il mio
      “fratellino” non fa i capricci ma come entra nel suo “habitat naturale” dopo un pò
      comincia a dar segni di intolleranza e vuole “piangere” per cui io -per mantenere
      un rapporto interno più lungo- mi devo barcamenare….. è forse E.P.? da premettere che la nostra intimità dura almeno una buona oretta…
      Grazie Angel e perdonatemi le espressioni metaforiche che ho usato ……

      • Ciao Musicista,
        grazie per i complimenti!!! Spero continuerai a seguirci!
        1. se non ti è mai successo prima potrebbe essere solo una questione psicologica dovuta al fatto che magari sei molto coinvolto emotivamente…magari questa donna ti piace particolarmente e con lei è difficile contenere l’eccitazione. Anche il fatto che non sia riuscito ad avere un rapporto completo la prima volta è segnale del fatto che c’è di mezzo l’emotività. Poi ci sono anche tanti altri fattori da considerare come lo stress, la stanchezza, ritmi di vita irregolari, alimentazione etc..
        2. Di certo non si tratta di eiaculazione precoce perché altrimenti non riusciresti nemmeno ad avere un rapporto oppure il rapporto durerebbe 1-2 min dopo la penetrazione. Questa tua “particolare sensibilità” potrebbe essere dovuta da vari fattori, probabilmente anche qui legati ad una questione emotiva. Ti succede solo con lei?
        Riguardo al Cialis ti ricordo che è un farmaco e non va assunto se non in caso di reale bisogno, per questo deve essere prescritto da un medico e può essere rischioso assumerlo se non è necessario. Se vuoi puoi chiedere più informazioni al Dott. Militello il nostro andrologo nella sezione’Parola all’Andrologo

        Segui Salute Lui & Lei anche su Facebook

  35. Buon pomeriggio Angel,
    grazie per le risposte che mi spingono a credere che, per i due casi elencati, è semplicemente per un coinvolgimento emotivo, psicologico… quando è avvenuto il …”fiasco”… eravamo nella sua cabina sulla nave …è bene sapere che il personale di bordo non può “familiarizzare in questo modo” con i passeggeri… se ti beccano ti sbarcano… quindi occorrono tante precauzioni. Il cialis lo presi per un aiuto avendo fallito la prima volta.. e invece ho avuto effetto contrario.. ma come dicevo il terzo giorno il musicista ha suonato bene…. ahahaha. Scongiurata quindi anche l’E,P. per il secondo caso, quando cioè avviene l’introduzione. Dovete sapere Egregio Mr.Angel che io sono un pò …. biricchino, non avendo un buon feeling con mia m., dedico ad altre le mie attenzioni, per cui mi capita di avere delle storie che mi coinvolgono abbastanza…… Da qui quella mia preoccupazione di “brevità”….. mbè scusate le divagazioni sul tema….grazie per l’ospitalità e Vi porgo i miei auguri di Buona Pasqua da estendere a tutto lo staff e agli altri lettori……. mi farò sentire più in là…. ciao Angel ciao a tutti

  36. Ciao sono dario il ragazzo di 26 anni, intanto ti ringrazio x i consigli e la tempistica data, sono stato dal dottore e mi ha consigliato una visita dal neurologo per vedere se ho il frenulo corto . Cn la premessa che io sono circoscritto che ne pensa ??

    • Ciao Dario,
      intendi dire dall’andrologo? Il frenulo corto spesso è alla base dei problemi di eiaculazione precoce, essendo però circonciso non dovresti avere questo problema. Consulta un andrologo per verificare la tua condizione. Nel frattempo puoi chiedere anche consiglio al Dott. Militello, Urologo Andrologo che collabora con Salute Lui & Lei, nella sezione ‘Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook

  37. Ciao ora le spiego cosa mi succede:
    Le prime volte che facevo sesso senza preservativo avevo una durata di circa un’ora e trenta .. Parlando da due mesi a questa parte con il preservativo duro 2 minuti cosa mi e successo?

    • Ciao Anto,
      bisognerebbe valutare tutta la situazione per capire le cause di questa differenza di tempi. Se vuoi puoi porre la domanda al Dott. Militello, Urologo Andrologo, nella nostra sezione ‘Parola all’Andrologo‘ fornendogli tutti i dettagli relativi al tuo caso.

      Seguici anche su Facebook

  38. ciao in genere duro pochissimo 2 minuti al massimo… altre volte riesco ad arrivare massimo a 5 secondo voi che cos’è? e se potete consigliarmi qualcosa per durare di più… grazie

    • Ciao Andrea,
      hai provato con i preservativi ritardanti o delle creme? Non è detto che si tratti proprio di eiaculazione precoce, bisognerebbe conoscere più dettagli per valutare. Puoi porre la domanda anche al Dott. Militello, Urologo Andrologo, nella sezione “Parola all’Andrologo“, spiegando più nel dettaglio la tua situazione.

      Seguici anche su Facebook

  39. Ciao sono un ragazzo di 20 anni findo dalle prime volte che ho fatto l’amore non resisto per più di 5 minuti, salvo qualche volta dovuto a quando bevo un bicchiere di più che resisto un po di più. Non ho voluto ascoltarlo per anni ma ora ho un rapporto serio e questa cosa mi crea problemi cosa devo fare? Grazie

    • Ciao Valerio,
      ti capita tutte le volte che hai un rapporto a prescindere dalla frequenza con cui li hai? Hai provato con preservativi o creme ritardanti? O con la masturbazione prima del rapporto? Comunque prima di tutto bisognerebbe individuare il motivo di questa eiaculazione così rapida. Per questo dovresti rivolgerti ad uno specialista per escludere eventuali problemi fisici. Puoi raccontare la tua situazione e chiedere consiglio al Dott. Militello, il nostro Andrologo Urologo, scrivendo nella sezione ‘Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook

  40. ciao sono un ragazzo di 18 anni è 2 anni circa che non faccio sesso, ultimamente credo di avere la possibilita di riprendere la mia attività sessuale ma ho paura di non reggere la situazione, diciamocela tutti la ragazza con cui dovrei andare a letto è una gran porca e io non mi sento all’altezza, credo di avere riscontrato qualche problema da giovincello attuando forse una masturbazione troppo velore, ma non sono neanche sicuro di soffrire di eiaculazione precoce… non so proprio come comportarmi… grazie..

    • Ciao Salam,
      cerca di stare tranquillo e non pensare troppo alla performance. E’ da tanto che non hai dei rapporti e vista la giovane età la poca esperienza a volte può essere alla base di eventuali episodi di eiaculazione precoce, ma ciò non significa che si abbia effettivamente un problema. L’ansia gioca brutti scherzi ed è meglio vivere il sesso con rilassatezza e serenità, altrimenti non ci si gode nulla.

      Seguici anche su Facebook

  41. Ciao sono un ragazzo di 31 anni e credo di soffrire di Ep i miei rapporti durano in media 5/10 min in base alla mia testa. Si purtroppo essendo abbastanza ansioso quando faccio sesso con mia moglie ho in testa sempre o quasi “devo trattenermi, devo trattenermi, ops sono venuto” alle volte mi capita di venire prima di iniziare a far sesso perchè penso devo riuscire a trattenermi e quindi niente…
    Io purtroppo la vivo abbastanza male e di conseguenza facciamo poche volte sesso, se dobbiamo aggiungere che stiamo cercando un figlio e non arriva.. abbiamo fatto tombola.
    Vorrei provare delle creme spray ritardanti cosa ne pensate?

    • Ciao Francesco,
      sai che considerando solo la penetrazione la durata media di un rapporto è di circa 10 minuti? In quanto a tempistica il tuo caso non sarebbe da considerare propriamente eiaculazione precoce (infatti di solito superi i 2 minuti da quel che sembra di capire), però il fatto che questo problema non ti faccia vivere serenamente il sesso e che abbia delle ripercussioni a livello di coppia lo rende un disturbo vero e proprio.Da quel che racconti sembrerebbe essere un problema psicologico, però per escludere le cause organiche bisognerebbe consultare un medico. Ad ogni modo potresti provare con creme e spray ritardanti e vedere come va. Potresti provare anche con la masturbazione prima del rapporto ad esempio, ad aumentare la frequenza dei rapporti (che spesso influisce sui tempi di eiaculazione) e con gli esercizi di Kegel .La cosa più importante però credo che sia rilassarti e riuscire a liberarti dall’ossessione della durata. Pensare troppo a volte fa male…Ad ogni modo l’eiaculazione precoce è un problema molto comune che si può curare. Dal punto di vista dei trattamenti farmacologici si può fare affidamento al Priligy, l’unico farmaco autorizzato per questo tipo di disfunzione.
      Per ulteriori chiarimenti puoi consultare anche il Dott.Militello, Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. In bocca al lupo!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  42. Salve sono un ragazzo di 19 anni e ultimamente ho avuto un problemino..
    Io in media avevo 3-4 rapporti a settimana poi ho avuto una pausa di circa 3 settimane, dopo queste 3 settimane circa ho avuto un rapporto sempre con la stessa partner che è durato poco troppo poco 1-2 minuti, in media duravo 15 minuti circa, la cosa mi è sembrata strana e imbarazzante.. Dopo quel rapporto ne ho avuti altri due con gli stessi risultati e tuttora è imbarazzante da quella prima volta ho avuto come dire..una paura di non durare abbastanza di venire subito.. Può avere qualcosa a che fare con quel che è successo?
    Lei cosa mi.può consigliare?
    Si può rimediare a ciò?
    Questo problema mi ha demoralizzato parecchio.. Non so come superare ciò.. Spero il prossimo rapporto sia come quelli precedenti, non tanto per me, ma per la mia partner.
    Grazie in anticipo
    (premetto che da ragazzino 14-16 anni mi masturbavo in fretta tanto per raggiungere l’orgasmo così abituando il mio pene ad eiaculare in fretta. Può essere una possibile causa questa? Se si come posso disabituare il mio pene a questo problema)
    Grazie in anticipo,Arrivederci

  43. Salve, ho 25 anni e da sempre soffro di eiaculazione precoce.
    Ho sempre avuto storie abbastanza lunghe (dai 6 mesi fino ai 3 anni dell’attuale) e da sempre ho avuto problemi di eiaculazione precoce ( spesso vengo prima della penetrazione).
    Ho fatto visite di ogni tipo tranne che psicologiche (non posso permettermi una terapia al momento), ho provato il priligy ma non mi ha aiutato minimamente, i preservativi ritardanti ancora meno e qualche settimana fa ho provato a comprare uno spray.. Ancora niente risultati.. Con Emla ho un lieve miglioramento, ma per lieve intendo dire che quando va bene (e non sempre), mi aiuta a ritardare l’eiaculazione di non più di 7/8 minuti..
    Il medico non sa più che dirmi, l’andrologo dice che è tutto ok, ma ovviamente, io e la mia ragazza soffriamo parecchio questo dannato problema.. Qualche suggerimento?
    Grazie in anticipo,
    Roberto

    • Ciao Roberto,
      quindi da quel che sembra di capire le cause organiche sono state escluse giusto? La cause molto probabilmente è psicologica e dovresti anche interrogarti su altri fattori come stile di vita e abitudini in campo sessuale. Eccesso di pornografia, masturbazione, abuso di alcol o droghe, utilizzo di alcuni farmaci, esperienze traumatiche passate, stress, possono influire sulla tua vita sessuale. Puoi scrivere e spiegare la tua situazione più dettagliatamente al Dott. Militello nella nostra sezione ‘Parola all’Andrologo‘ per avere il parere di un altro esperto.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • Come da gentile consiglio, ho scritto al Dottore..
        Grazie mille per la cortese risposta =)

  44. Qualche mese fa ho fatto l’amore per la prima volta e ovviamente sono durato poco, ormai io e la mia ragazza facciamo l’amore spesso, il problema è che ci sono delle volte in cui duro abbastanza senza problemi e la soddisfo e altre in cui vengo velocemente. è considerata eiaculazione precoce? Se sì, come posso fare?

    • Ciao Alessio,
      trattandosi di episodi sporadici non si può parlare propriamente di eiaculazione precoce. La poca esperienza e la bassa frequenza di rapporti incidono sicuramente. Non farti condizionare! L’ansia è il peggior nemico in questi casi…cerca di stare tranquillo e ci goderti il sesso con serenità! Prova con l’allungare i preliminari, avere più rapporti in un arco di tempo più breve, eiaculare prima di avere il rapporto tramite masturbazione o sesso orale…Se poi sarà necessario prova anche i preservativi ritardanti. Mi pare comunque chiaro che non ci sia alcun problema di fondo. Ho visto che hai posto la stessa domanda al Dott.Militello il nostro Urologo Andrologo nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. Di sicuro lui saprà tranquillizarti ancora di più 🙂

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  45. Salve. Sono un ragazzo di 16 anni e sono 3,4 mesi che ho rapporti sessuali con la mia fidanzata. Mi sto rendendo conto che all’inzio le mie “performance” duravano di più rispetto ad adesso. vorrei sapere per quale motivo! da quando mi è successa per le prime volte di durare meno ho sempre molta ansia. un’altro problema è che spesso mi succede che anche con delle semplici strusciate mi esca una goccina di sperma, dopo che è uscita la goccina il pene non mi va più in erezione completamente e se comicnamo a fare l’amore mi viene in fretta. potresti darmi dei consigli?
    grazie, ciao!

    • Ciao Francesco,
      avendo iniziato da pochi mesi la tua attività sessuale mi sembra un po’ presto per fare paragoni tra i rapporti avuti in un arco di tempo così breve. Tra l’altro credo che tu faccia un po’ di confusione tra le normali perdite di liquido pre-eiaculatorio e il liquido seminale vero e proprio. Quella gocciolina a cui ti riferisci non è altro che un liquido che viene rilasciato in caso di eccitazione sessuale. A riguardo ti consiglio di leggere questo post. In generale comunque mi pare che tu sia troppo concentrato sulla “performance” e questo ti provoca probabilmente ansia o stress. Considera che sei ancora alle tue prime esperienze e che ci vuole tempo per imparare a conoscere e controllare le proprie sensazioni. Cerca di goderti il sesso con serenità e ricorda che in media un rapporto sessuale per essere soddisfacente dura meno di 10 minuti. Per ulteriori dubbi o domande puoi scrivere al Dott.Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo’.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  46. Ciao. Sn stanca il mio ragazzo ha iaculazioni veloci anzi velocissime. Credo sia dì tipo primario. Forse si. Ha avuto traumi in famiglia i genitori nn vanno d accordo ed entrambi i genitori hanno rapporto cn terze persone. Credo k sia qst una delle cause più rilevante. Cm faccio ad aiutarlo. Credo k nn resisteò a lungo. Grazie

    • Ciao Nico,
      la situazione è delicata e imamgino che per il tuo fidanzato sia frustrante. il mio consiglio è quello di cercare il dialogo, facendogli capire che gli vuoi stare vicino per far fronte a questo problema. Fallo sentire appoggiato e cerca di convincerlo ad andare da un medico per un controllo, le cause potrebbero anche essere fisiche ed è importante verificare. Offriti di accompagnarlo e sostienilo in ogni momento. Se vuoi approfondire la questione puoi rivolgerti anche al Dott.Militello, il nostro Andrologo Urologo nella sezione Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  47. Ciao sono Daniele io ho provato a fare l’amore con la mia ragazza ma ho lo stimolo dopo pochi secondi, e la blocco cosa posso fare aiutatemi…ho 15 anni

    • Ciao Daniele,
      cerca di stare tranquillo! E’ normale che alle prime esperienze l’eccitazione sia tanta e non si abbia ancora una buona capacità di autocontrollo…Datti tempo! E magari prova ad avere più eiaculazioni ravvicinate nel tempo (avendo più rapporti o anche con masturbazione e il sesso orale)

      Seguici anche su Facebook, Google+ and Twitter @SaluteLuieLei

  48. Ciao sono Davide,volevo sapere da voi quale problema posso avere,che con mia moglie quando ho rapporti io vengo sempre dopo 5 minuti,poi devo aspettare almeno un quarto d’ora x poter ricominciare,mi puoi dire cosa posso fare?

    • Ciao Davide,
      la durata di 5 minuti non è poi così male visto che in media un rapporto dura intorno ai 7 minuti. La frequenza con cui avete rapporti può influire sulla durata. Se non lo fate molto spesso è più che normale che la prima volta che avete un rapporto dopo tempo la durata sia inferiore. Anche il fatto che ci voglia un quarto d’ora per recuperare è normale. Non c’è alcun problema insomma. Non farti condizionare dai falsi miti sulla durata del rapporto…E’ tutto nella norma! Se vuoi conunque chiedere ad un esperto puoi scrivere al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  49. Salve sono sara sono sposata ormai da nove anni e abbiamo due figli di 8e mezzo e quattro. Mio marito ha 38 anni e io 34. Il sesso e’ stato fantastico sin da subito e non abbiamo mai avuto problemi fino piu o meno aqualche anno fa che mio marito vive di sveltine a pecorina e per di piu con un massimo di venuta di 30 secondi. Io sinceramente incomincio ad essere un po’ stufa. Allora mi pongo delle domande , forse e’ perche sono lunga a venire? Forse non mi trova piu come una volta? Forse gli e’ successo qualcosa? Devo andare da un medico o puoi darmi qualche dritta?

    • Ciao Sara,
      le cause potrebbero essere tante. Ne hai parlato con lui? Avete mai affrontato il problema? Prima di tutto tuo marito dovrebbe sottoporsi ad una visita andrologica per verificare se il problema possa essere organico o no. Soprattutto quando l’eiaculazione precoce si presenta dopo anni di attività sessuale soddisfacente le cause vanno ricercate anche nel tipo di relazione con il partner e nei comportamenti sessuali. Puoi comunque rivolgerti anche al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ e spiegargli la situazione nel dettaglio.
      Il mio consiglio è comunque quello di intraprendere un dialogo con tuo marito per affrontare il problema insieme.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  50. Salve!
    Sono un ragazzo di 17 anni e credo di soffrire di EP.
    Con la mia ragazza abbiamo dai 2 ai 4 rapporti alla settimana
    Il “problema” si è presentato negli ultimi mesi però..
    Abbiamo preliminari molto lunghi(15/20 min circa)
    Nel quale mi eccito ma nn sento il bisogno di venire(molto raramente succede che abbia voglia di venire quando lei mi masturba o cn il sesso orale)
    Quando arriva il momento di iniziare, penetro 6,7 volte e sento l’esigenza di venire e mi tocca infilare un preservativo ritardante..(premetto che nn vorrei usarlo dato che nn l’ho mai usato all inizio delle mie esperienze e riuscivo ad arrivare a 5,10 minuti di prestazione)

    Non so se la mia sia un problema di ipersensibilità (o EP) anche perché mi eccito davvero tanto quando inizio a fare l’amore, oppure una questione di “testa” dato che la mia lei ha già avuto esperienze con il suo ex e mi sento condizionato da questo fatto (anche se abbiamo già parlato di questo e lei mi ha detto che sono state poche volte e sopratutto quelle poche volte era “forzata” a farlo quindi insoddisfatta da tutto”
    Ho letto vari argomenti e cercato informazioni sulla crema EMLA
    Vorrei sapere se usando abitualmente la crema, anche senza avere rapporti,per un certo periodo,potrei avere dei miglioramenti in questo caso di ipersensibilità o EP

    • Ciao Agostino,
      la crema Emla è un anestetico e dovrebbe quindi far perdere sensibilità aiutando ad allungare i tempi dell’eiaculazione. Devi considerare comunque che con il tempo acquisirai più esperienza e di conseguenza più controllo, quindi devi stare tranquillo e vivere il sesso serenamente. Non direi proprio che si possa parlare di eiaculazione precoce. In generale cerca di non concentrarti troppo sull’atto sessuale in sè, e non pensare al paragone che la tua ragazza può fare con il suo ex. Lasciati andare senza troppi pensieri e tu e la tua lei scoprirete un piacere sempre maggiore. Il sesso migliora con l’esperienza e l’intimità!
      Comunque puoi esporre la tua situazione anche al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  51. salve
    io ho 2o anni quando faccio sesso nn duro piu di 1 minuto cosa dovrei fare per aumentare il raporto sessuale aiutatemi

  52. Buongiorno e complimenti per l’articolo,
    Ho 26 anni e prima non mi era mai capitata una situazione del genere: quando ho rapporti frequenti con la mia ragazza (tutti i giorni o anche 2 volte consecutive) tendo a durare pochissimo (circa 2 minuti o meno) mentre se tra un rapporto e l’altro trascorrono alcuni giorni non ho problemi e riusciamo entrambi a raggiungere una adeguata soddisfazione.
    Da cosa potrebbe dipendere?
    Grazie

    • Ciao Gabriele,
      se l’eiaculazione non è rapida ogni volta che hai un rapporto ma ci sono delle differenze di tempistiche e controllo allora non direi che si tratta di vera e propria eiaculazione precoce. Sembrerebbe più un problema legato alla situazione. Per entrare più nel dettaglio ti consiglio di sottoporre il tuo problema al dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  53. salve, riesco a controllare l’eiaculazione e non vengo del tutto involontariamente all’improvviso senza poter fare niente, però mi capita di dover accelerare in quanto tendo a perdere erezione quasi subito. se perdo l’erezione, ad esempio quando mi masturbo, difficilmente ritorno all’erezione massima e talvolta o eiaculo prima di raggiungerla al suo massimo o la raggiungo poco prima del momento eiaculatorio di non ritorno.
    secondo lei è più un problema di EP o di disfunzione erettile?

    • Ciao Marco,
      il consiglio che ti posso dare è di andare da uno specialista per verificare se le cause di questi problemi associati sono organiche o no. Puoi comunque esporre la tua situazione del dettaglio al Dott.Andrea Militello, Urologo Andrologo che collabora con Salute Lui e Lei, nella sezione ‘Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  54. Sono un ragazzo di 19 anni e non ho mai fatto sesso vero però ogni volta che sto con la mia ragazza sul letto ( vestiti ) dopo che si mette sopra e stiamo un po’ così , vengo subito e perdiamo l’atmosfera che si crea .. Ho “paura” che in un rapporto sessuale sia ancora peggio e faccio “brutte” figure … Consigli ??

    • Ciao Peppe,
      cerca di stare tranquillo…Solo con l’esperienza imparerai a conoscere e controllare le tue sensazioni. Prova magari attraverso la masturbazione ad ascoltare i segnali del tuo corpo. E’ poi probabile che questa forte eccitazione nasca anche dal fatto che desideri fortemente fare sesso, vedrai che quando inizierai ad avere delle esperienze sessuali conoscerai di più il tuo corpo e le tue sensazioni. Rilassati, libera la mente e non crearti dei problemi che non ci sono. Per godersi il sesso ci vuole serenità!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  55. Ciao 🙂 io avrei bisogno di un consiglio..mi sono fidanzata da poco con un ragazzo di 22anni…parlando lui mi ha detto che l ultimo rapporto sessuale che ha avuto risale a 2 anni fa e che in questo lasco di tempo ha praticato poche volte la masturbazione..in sostanza la prima volta che l abbiamo fatto è venuto prima di entrare..e anche la seconda volta il risultatè stato una mancata penetrazione e l eiaculazione dopo un attimo nei boxer..volevo chiedere se questa cosa puo essere dovuta solo alla tanta astinenza e cosa si puo fare. 🙂 grazie

    • Ciao Anna,
      la lunga astinenza può influire e anche la poca esperienza. Poi conta anche il fatto che siano le prime volte con te e l’eccitazione e il desiderio sono tanti. Provate ad allungare i preliminari e se necessario praticare della masturbazione per farlo eiaculare una prima volta prima del rapporto per poi riprendere dopo. Dagli tempo e non pressarlo. Cerca di tranquillizzarlo e vedrai che col tempo andrà meglio. Man mano che l’intimità crescerà e che la frequenza dell’attività sessuale prenderà un ritmo regolare la situazione dovrebbe migliorare…Se poi la cosa va avanti potete anche provare con degli spray o creme ritardanti.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  56. io non lo ho ancora fatto con la mia ragazza ma quando mi masturbo vengo subito! :c e tra pochi giorni lo farò e ho paura di venire velocemente cosa ne pensi?

    • Ciao Mattia,
      cerca di rilassarti e non fasciarti la testa prima di romperla 🙂 Il sesso migliora con il tempo e l’esperienza, ed è normale essere insicuri. Però ciò che è importante è lasciarsi andare e non pensare troppo alla performance e alla durata. Tranquillo e goditi il momento!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  57. Ciao Ho 26 anni, il mio problema è particolare. Ho sempre reso felice le mie fidanzate però ho gravi problemi di ep quando si tratta di esperienze con nuove donne. Non ho problemi di perdita di erezione spesso duro anche 20 minuti però le prime volte con una nuova donna faccio sempre grosse figuraccie.
    A volte succede anche quando mi masturbo se rallento gradulamente alla fine sento come delle pulsazioni e automaticamente passo il punto di non ritorno…c’è qualcosa che posso fare?

    • Ciao Mauro,
      quello che ti succede è del tutto normale. Le prime esperienze con nuove donne possono essere particolarmente eccitanti e potrebbero entrare in gioco anche ansia e nervosismo. Inoltre, anche la frequenza con cui hai rapporti può influire sulla durata e sulla capacità di controllo dell’eiaculazione. Cerca di sgombrare la mente e di stare tranquillo, senza pensare troppo alla performance in sé. Potresti anche provare con degli esercizi per imparare ad avere maggior controllo. A riguardo ti consiglio la lettura di questo post

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  58. salve vorrei porvi una domanda ero fidanzato circa 5 anni ed da quando mi sono lasciato mi sono masturbato 1 o 2 volte alla settimana certe settimane anche piu volte pero da poco ho avuto circa 2 rapporti sessuali e me ne sono venuto subito circa 5 minuti forse neanche e adesso che mi masturbo ho capito che me ne sto venendo sempre molto in fretta sempre circa 5 anche meno ripeto, ci puo essere pericolo ?

    • Ciao Simon,
      il fatto che adesso tu non abbia rapporti sessuali con molta frequenza influisce sulla durata e magari anche sul controllo dell’eiaculazione. Tranquillo non c’è nulla di cui preoccuparsi! Non si può parlare di certo di eiaculazione precoce. Ricorda poi che la durata media di un rapporto sessuale è inferiore ai 10 min (circa 7).

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  59. ciao ho 15 anni e i miei amici vogliono farmi andare a letto con una molto ma molto eccitante! non so cosa fare perchè io quando mi masturbo duro solo 2 massimo 3 minuti! cosa mi consigliate per migliorare velocemente?

    • Ciao Davide,
      prima di tutto cerca di stare tranquillo e non pensare troppo alla futura performance. L’ansia non aiuta ma anzi…complica solo le cose! La masturbazione e la penetrazione sono abbastanza diverse e non avendo ancora avuto esperienze sessuali non puoi fare affidamento su quella durata. Non hai nessun problema, non si tratta di eiaculazione precoce e non devi migliorare nulla. Devi solo lasciarti andare e vivere il sesso serenamente. E ricorda che il sesso migliora con il tempo e l’esperienza, non ci si devono aspettare improbabili performance interminabili come quelle che ci vengono mostrate nei film porno. La vita reale è tutta un’altra cosa…E comunque considera che la durata media di un rapporto è inferiore ai 10 minuti (intorno ai 7 di solito).

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  60. ciao
    penso proprio di soffrire di (EP) spiego subito il perchè:
    oramai è quasi un anno che faccio l amore con la mia ragazza,e le prime volte facevo giusto per penetrare e raggiungevo immediatamente l orgasmo! immediatamente!!
    erano le prime volte per entrambi quindi io stesso non ho dato troppo peso alla questione ( anche se in realta mi dava parecchio fastidio ) ma con il passare del tempo le cose non sono cambiate.. o meglio “si”… dal primo rapporto che sono durato 2 secondi al ultimo diciamo che è cambiata solo di qualche secondo..non arrivo sicuramente al minuto! e dopo un anno mi sembra che sia qualcosa di piu che mancanza di autocontrollo o esperienza! abbiamo preliminari abbastanza lunghi giusto per compensare la penetrazione che dura davvero pochi secondi!
    la mia ragazza è comprensibile non le da fastidio almeno per ora.. pero dà fastidio a me! cioè: per durare 2 minuti, immediatamente prima del rapporto devo andare in bagno a masturbarmi.
    non voglio piu andare avanti cosi! avrei bisogno di una soluzione! leggendo questo sito penso proprio si parli di ( EP ) primaria nel mio caso! perche ho avuto rapporti solo con la mia attuale ragazza ed è sempre stato cosi! ho provato con preservativi ritardanti ma avrò guadagnato qualche secondo.. in piu ogni volta, dopo che abbiamo avuto la fase dei preliminari, ho sempre i boxer macchiati e parecchio! e questo mi mette parecchio in imbarazzo! per esempio. dopo qualche bacio un po intimo mtrovo gia i boxer macchiati e penso sia anche questo un problema! io non vorrei prendere farmaci! e non mi va e non vorrei neanche andare dallo psicologo non esistono alre soluzioni? grazie del tempo dedicatomi
    ciao

    • Ciao Ale,
      prima di tutto ti consiglio di rivolgerti ad un andrologo per verificare se le cause del tuo problema sono organiche o no. Le cause dell’eiaculazione precoce possono essere varie e per curarla bisogna individuarle. Puoi rivolgerti anche al nostro Urologo Andrologo Dott. Andrea Militello nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ per approfondire la questione e avere i consigli di un esperto. Intanto potresti provare anche con degli spray e delle creme ritardanti – magari a base di lidocaina – per vedere come va. In bocca al lupo!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  61. ciao! ho 18 anni, e quando la mia donna mi masturba duro piu di un ora,invece quando la penetro duro 5/6 minuti come mai?? c’e qualcosa che posso fare??aiuto!

    • Ciao Dario,
      prima di tutto ti voglio rassicurare sul fatto che non si tratta di eiaculazione precoce. Infatti, la durata media di un rapporto sessuale è al di sotto dei 10 minuti (intorno ai 7 per la precisione). Il fatto che con la masturbazione la durata sia molto più estesa è dovuto al tipo diverso di stimolazione e probabilmente di eccitazione. Prova ad allungare i preliminari ed eventualmente a praticare la masturbazione prima del rapporto. Potresti anche utilizzare dei profilattici, o creme o spray ritardanti.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

    • Ciao Frank,
      non è impossibile ma solitamente a questa età si tratta di inesperienza e ansia da prestazione.Cerca di tranquillizzarti e vedrai che andrà meglio in futuro. Il sesso è come il vino, migliora con il tempo…

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

    • Ciao Raffaele,
      la crema EMLA va applicata prima del rapporto – quindi anche a pene non eretto – in piccole quantità. Bisogna attendere che sia completamente assorbita prima di praticare del sesso.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  62. Salve , io ho 21 anni e da quando ho 14 anni che faccio sesso , credo di soffrire parzialmente di ep perche ‘ con alcune duro di piu’ e va tt bn con altre di meno e devo riprendere con il secondo raund , comunque sia ho avuto un infanzia difficile con qualche trauma , anke la masturbazione la praticavo e tuttora la pratico raramente , in maniera veloce x non farmi scoprire oppure xche ho fretta o xche sono troppo eccitato…….comunque la cosa molto strana e’ che se faccio sesso orale riesco a durare moltissimo mentre in termini popolari se sto dentro e comincio con lo spingere ecc.. Mi sento di venire precocemente e cerco di trattenermi ma non sempre ci riesco e posso riprendere …..come e’ spiegabile sta cosa ? Ho usato ritardanti e funzionano abbastanza bene ,mentre a volte quando bevo un bicchierino di piu’ riesco a durare di piu’ ….ma non vorrei ricorrere smp a questi metodi …..cosa dovrei fare ? Rivolgermi ad un andrologo ?

    • Ciao Luca,
      il tuo caso non si può definire come eiaculazione precoce vera e propria in quanto il problema si presenta solo con alcune partner e, a quanto mi pare di capire, di solito al primo rapporto. Il trauma legato alla masturbazione può influire ed il problema può essere appunto di natura comportamentale. Ti consiglio comunque di rivolgerti ad uno specialista per verificare quale può essere la causa di tutto ciò e se è necessario un trattamento. Occhio a non diventare appunto dipendente di ritardanti ed evita di utilizzare l’alcol come soluzione (il quale può poi portare altri problemi). Puoi parlare della tia situazione al Dott. Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  63. salve ,sono nicola ho 19 anni e mi sono accorto ke sia la prima eiaculazione ke la seconda durano poki minuti ho paura di soffrire di Ep.. ho provato con il metodo di prima dell atto di eiaculare manualmente con la mia ragazza e poi dopo passare all atto ma è sempre la stessa cosa .. potrei avere delle spiegazioni grazie mille

    • Ciao Nicola,
      sono tanti i fattori che influiscono sulla durata del rapporto. La frequenza dei rapporti è uno di questi fattori, inoltre anche l’esperienza conta…Ci vuole del tempo per conoscere bene il proprio corpo e i segnali che questo ci manda durante il sesso. Se senti di non riuscire proprio a controllare l’eiaculazione e questa avviene sempre nel giro di 1 o 2 minuti allora potrebbe trattarsi di E.P. e sarebbe meglio che ti rivolgessi ad uno specialista. Se però si tratta solo di una questione di rapporti non molto duraturi, considera che la durata media di un rapporto è inferiore ai 10 min (intorno ai 7 per la precisione) e che con una attività sessuale più frequente e maggiore esperienza la durata può aumentare. Magari potresti provare con preservativi ritardanti, o con degli spray o creme.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  64. hey ciao io ho 16 anni ho la ragazza ma non abbiamo ancora fatto sesso spesso parliamo di certe cose e io eiaculo non so da solo mi è successo un paio di volte io non ho mai fatto sesso con nessuno .. e come posso uscirne da queste problema mi potreste aiutare per piacere? darmi un consiglio su cosa fare?

    • Ciao Ishaan,
      non si può parlare di eiaculazione precoce se non in relazione all’attività sessuale…Cerca di rilassarti, avere dei rapporti non ha nulla a che vedere con le fantasie sessuali. Solo quando avrai una vita sessuale avviata potrai verificare se il problema effettivamente è presente. Considera inoltre che è del tutto normale che le prime esperienze sessuali abbiano una durata relativamente breve. Ci vuole un po’ di esperienza e bisogna prendere confidenza con il sesso e con il proprio corpo. Stai sereno!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  65. Ciao a tutti avevo postato mesi fa il mio caso ora le cose sono migliorate parecchio e vi illustro come ho fatto.
    Innanzitutto cerco di non masturbarmi ne con pensieri erotici su mia moglie ne con stimoli derivanti da porno.
    Questo alza si il livello dell’eros ma mi rende molto meno sensibile alla eiaculazione non controllata.
    Secondo se faccio attività pesante in paletsra noto che sarò si stanco ma molto volgioso e stranamente resistente e persistente.
    A me il fitness ha aiutato un sacco.
    terzo e ultimo la posizione
    per me quello è tutto
    ovvero se facciamo smorzacandela o affincati inspiegabilmente o la pressione in una zona diversa del mio corpo fa si che vengo presto
    se invece lo faccio in piedi a prescindere dalla posizione della mia lei la posizione verticale fa si che spesso porto il rapporto al punto che mi induco mentalmente lo stimolo a venire oppure è lei che mi induce a venire perchè oramai stanca ( il massimo per uno che è teso dal venire inaspettatamente
    )
    non so che tipo di relazione ci sia sulle cose da me elencate ma questa è la mia esperienza e non funziona sempre ma spesso funziona
    ciao a tutti

    • Ciao Marco-Bologna,
      grazie per aver condiviso la tua esperienza. Speriamo che questo possa essere d’aiuto ad altri uomini che hanno a che fare con l’eiaculazione precoce. Ti auguriamo una felice e ricca vita sessuale! Continua a seguirci

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

    • Ciao Miki,
      le tempistiche della masturbazione sono e possono essere molto diverse da quelle della penetrazione. Insomma si può far fede alla durata relativa alla masturbazione per “calcolare” quella della penetrazione e per definire l’eiaculazione precoce o no.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  66. Ciao mi chiamo luca e ho 15 anni. Si ho gia consumato con la mia ragazza e le prime volte è andata abbstanza bene credo,un rapporto da 15 minuti credo. la penulima volta saro durato 2 minuti e l’ultima 30 secondi neanche forse la metá..sono parecchio confuso..cosa credi che sia?

    • Ciao Luca,
      la durata media di un rapporto sessuale è inferiore ai 10 minuti, circa 7. Il fatto che a volte i rapporti durino di più o di meno può dipendere da molti fattori. Ad esempio stress, frequenza dell’attività sessuale, situazioni particolari possono influire sulla durata del rapporto e non c’è niente di cui preoccuparsi quindi stai tranquillo. Vedrai che anche in futuro alcune volte il rapporto durerà di più e altre meno, come è normale che sia.

  67. Salve, ho 20 anni e seppure non ho mai fatto sesso ho notato come la masturbazione dura in genere poco, cosa di secondi; inoltre, mi capitano fuori uscite di liquido in momenti d’eccitazione al di fuori della masturbazione quando capita di vedere qualcosa che mi eccita .. inoltre ho un problema di fimosi leggero (non totale; tanto per migliorare le cose), che devo ancora ben capire come curare; secondo lei dipende motlo dal problema fimosi? Sono un bel po’ agitato per il futuro; devo anche aggiungere d’essere gay (non dichiarato= e d’avere in passato e ancora un po’ adesso avuto problemi d’autostima, e, amaramente m’ha portato anche alla masturbazione nel privato, forse anche abusandone..
    Cosa mi potrebbe consigliare, per tutto quanto? Grazie, ottimo sito

    • Ciao Davide,
      i tempi di eiaculazione con la masturbazione e quelli durante i rapporti sessuali non sono correlati, quindi puoi stare tranquillo. Per avere delle risposte più specifiche ti suggerisco di rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. Lui saprà sicuramente aiutarti.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  68. Salve, ho 21 anni e ho rapporti regolari con la mia ragazza.
    La mia partner non si é mai lamentata delle mie prestazioni, ma mi capita spesso di non durare molto, una volta addirittura mi é capito di venire mettendomi il preservativo. Un’altra volta invece sono durato per diverse ore, perché ero agitato e preoccupato per altro. Mi sono accorto di riuscire a controllarmi di piu in determinate posizioni (io sotto e lei sopra ad esempio), ma non sempre é facile controllarsi.
    Nei preliminari non ho problemi, ma quando, finiti i preliminari iniziamo il rapporto la situazione si fa complicata, specialmente in certe posizioni. Forse sbaglio a preoccuparmi, ma ho periodi in cui riesco a controllarmi e altri no… Possibile che sia soltanto il desiderio, il luogo, l’atmosfera, lo stess?
    Grazie.

    • ciao Cauchy,
      ti posso dire che la tua situazione non si può definire come eiaculazione precoce vera e propria, dal momento che il problema descritto si presenta solo in alcune occasioni o posizioni. Le cause dei problemi di eiaculazione precoce possono essere di vario tipo e quando si tratta di un problema occasionale potrebbe dipendere da cause temporanee come un periodo di stress o in cui si è particolarmente sotto pressione, può incidere anche l’ansia da prestazione con una determinata partner. Direi di non preoccuparti e stare tranquillo, e se il problema si fa più persistente puoi rivolgerti a un andrologo. Se vuoi puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  69. Ciao sono Marco ho fatto sesso con la mia ragazza e non lo facevo da molto tempo molti mesi e sono venuto dopo pochissimo tempo c’è è stata una delle mie prime volte non riuscivo a controllarmi come faccio a venire dopo molto più tempo?

    • Ciao Marco,
      stai tranquillo, se si hanno rapporti solo di rado è normale che si verifichino episodi di eiaculazione precoce, perché la frequenza dei rapporti sessuali incide parecchio sui tempi di eiaculazione. Avere rapporti più frequenti potrebbe aiutarti, utilizzare il preservativo, che può ridurre la sensibilità, potrebbe allungare un po’ la durata, o potresti provare con la masturbazione prima del rapporto per allungare un po’ i tempi. Se tutto questo non funziona, puoi provare con gli esercizi di Kegel, spiegati in questo articolo.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  70. Ciao sono Alberto,
    ho 23 anni..fino ad un mese fa ho sempre avuto rapporti con la mia ragazza in tranquillità e senza problemi.( la durata media era di 10-15 minuti)
    Lei riesce quasi sempre a raggiungere l’orgasmo ed una volta raggiunto il suo procedo con il mio.
    Da qualche settimana, da un momento all’altro ho iniziato ad avvertire subito il bisogno di venire nei primi minuti di rapporto non riuscendomi alcune volte a controllarmi…non essendo abituato a questa situazione sono entrato in crisi con me stesso, perchè per me non riuscire a procurargli l’orgasmo è davvero un fallimento.
    Si tratta di EP o è qualcos’altro? sopratutto non mi spiego il xkè di questo cambiamento improvviso.
    Grazie e complimenti.

    • Ciao Alberto,
      il tuo problema, essendosi verificato solo di recente, sembrerebbe più che altro legato a fattori temporanei di stress, depressione o difficoltà economiche. Hai notato se l’inizio di questi problemi è coinciso con qualche problema nella tua vita personale o professionale? Per capire di cosa si tratta la prima cosa è risalire alle cause e solo in un secondo momento decidere quale sia il trattamento migliore, nel caso ne serva uno, se di tipo psicologico o farmacologico.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  71. salve ho 24 anni è da qualche mese ho questo fastidio non riesco a capire se è un eiaculazione precoce o no , durante il rapporto con la mia ragazza non mi viene completamente eretto, durante la penetrazione quando sono sopra di lei sto tipo due minuti e mi devo togliere perchè devo eicualare , mentre quando lei è sopra resisto anche 10 minuti ma il mio pene non è eretto al 100% come dicevo prima , ogni tanto mi vengono anche dei piccoli doloretti all’addome o nei fianchi ma non sempre la maggior parte delle volte mi vengono quando vado in bagno a fare la pipi sembra che mi sforzo per farla e vado più volte e ne faccio poca, cosa può essere ero andato dal medico e mi aveva dato dei campioncini da prendere alle erbe sembrava fosse passato invece no..

    • Ciao Maury,
      il primo problema di cui parli sembrerebbe un problema di eiaculazione precoce, in cui i tempi di eiaculazione sono solitamente inferiori a due minuti, ma comporta anche l’incapacità di controllare il momento dell’eiaculazione. Inoltre dovresti capire se si tratta solo di un problema legato a qualche situazione particolare o è presente da sempre, e anche se è un periodo in cui sei particolarmente stressato o sotto pressione. Per quanto riguarda il secondo problema potrebbe trattarsi di disfunzione erettile, comunque ti consiglio di rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ per avere risposte mediche più specifiche che in questo caso potrebbero aiutarti di più.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  72. Buongiorno dottore, ho 44 anni e soffro di eiaculazione precoce e spesso non duro più di un minuto. Ho notato che se lo faccio tutti i giorni il tempo si allunga ma non di molto forse un minuto in più, ho fatto una visita dall’andrologo ed è tutto ok a livello fisico, mi ha consigliato di prendere una pastiglia di prilogi da 30 mg ma non sono molto convinto perchè è sempre un farmaco e perchè la mia compagna quando arriva all’orgasmo mi caccia via perchè dice che è troppo forte per cui rischierei di non poter concludere io. Cosa mi consiglia? A me basterebbe anche 5 max 10 minuti non ore per il problema scritto prima. Grazie

    • Ciao Luca,
      non sono una dottoressa, comunque ti posso dire che le cause dell’eiaculazione precoce possono essere di vario tipo e non necessariamente fisiche. Innanzitutto devi capire se è un problema che hai da sempre o si è manifestato solo di recente (ad esempio era lo stesso con tutte le tue partner passate?) e se si verifica sempre o solo in determinate situazioni. Le cause dell’eiaculazione precoce possono essere anche temporanee o profondamente psicologiche, quindi come prima cosa è importante scoprire le cause del tuo caso specifico prima di iniziare un trattamento. Una volta escluse le cause psicologiche, Priligy è l’unico farmaco specifico per risolvere i problemi di eiaculazione precoce attualmente disponibile. Se ti può aiutare puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. per ulteriori informazioni.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  73. Non ho mai fatto sesso ed ho 20 anni. ieri la mia ragazza mi ha sfiorato il pene, passandoci la mano, e sono venuto all’istante. Le mie masturbazioni durano un paio di minuti, massimo tre se sto vedendo un video porno mentre se sono isolato da tutto riesco a durare anche 5-6 minuti. Dopo l’episodio di ieri mi sento molto in imbarazzo e ho paura che la prossima volta che lei mi ritocca io possa rivenire lasciando perdere che non potrei nemmeno iniziare un rapporto sessuale perchè verrei di certo ancor prima di iniziarlo. Cosa posso provare? Andare dal medico di famiglia per una richiesta di visita dall’andrologo lo escludo perchè è anche un amica di famiglia e per me è troppo imbarazzante. Vorrei provare qualche crema o qualcosa da prendere senza ricetta!

    • Ciao Massimo,
      essendo la tua prima esperienza sessuale è più che normale avere qualche episodio di eiaculazione precoce e direi che non è il caso di correre ai ripari così presto con l’uso di farmaci. L’eiaculazione precoce è molto comune durante le prime esperienze sessuali e nel caso in cui si abbiano rapporti sessuali solo di rado perché possono influire sovraeccitazione e ansia da prestazione. Questo problema potrebbe essere assolutamente temporaneo e scomparire con il passare del tempo e una maggiore esperienza.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • grazie mille per la celere risposta. Posso cercare di arginare questo fenomeno fintanto che non mi normalizzo? sa, è terribilmente imbarazzante venire non appena la tua ragazza ti sfiora il pene. Veramente molto, molto imbarazzante!

  74. Buon giorno sono un ragazzo di 18 anni e con la mia ragazza ieri abbiamo provato a farlo per la prima volta,ma ahìme prima ho avuto un eiaculazione precoce.Cosa posso fare per far si che non accada più una cosa del genere o per meglio dire,di tutti i consigli e gli aiuti che hai dato sopra,quale mi consigli e secondo te a cosa è dovuto questo mio problema?

    • Ciao Johnny77,
      stai tranquillo! Durante le prime esperienze sessuali è assolutamente normale non avere il controllo totale del proprio corpo e non riuscire a controllarsi nel momento di massima eccitazione. La cosa migliore da fare è non preoccuparsi perché ti assicuro che quella che stai vivendo è una situazione in cui si sono trovati la maggior parte dei ragazzi alle prime esperienze sessuali. Solo l’esperienza e il tempo potranno permetterti di controllare meglio l’eiaculazione e soddisfare sempre di più la tua ragazza.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  75. Salve , ho 38 anni e mi è capitato di durare pochi minuti nel primo rapporto e anche nel secondo e di non avere più stimoli … Il problema e che di solito duravo sempre poco nel primo rapporto ma poi nei successivi qualcosa in più e ne avevo fino a 5 o 6 per tutta la notte … Certo un po’ di tempo fa ! Ma essendo in astinenza da un po’ non capisco che succede ! Come faccio a esser quello di prima !! O quasi ! Che succede ? ( anche perché mi son sempre piaciute le donne ) le dico che fumo è quella so che un po’ può centrare . Grazie attendo una risposta .

  76. salve,voglio chiedere di cosa si può trattare….prima io e la mia ragazza facevamo l amore ed io non raggiungevo lo orgasmo prima di un ora,un ora e mezzo …e fino a li tutto bene…ma da un paio di mesi non riesco a durare per più di una decina di minuti….come puyò essere possibile???e pure non è cambiato niente nella mia vita o tra me e lei

    • Ciao Devil,
      la durata media di un rapporto prima dell’eiaculazione è di circa 7 minuti, quindi non devi assolutamente preoccuparti perché 10 minuti è del tutto normale. Un’ora o più di rapporto, oltretutto, per molte donne potrebbe essere una durata eccessiva, frustrante e spesso un’esperienza poco soddisfacente.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  77. ciao mi chiamo marco ho 18 anni e ho un piccolo problemino…..non riesco a capire se soffro di e.p ho é xk ancora sono le prime volte e sinceramente è una sensazione strepitos..!!comunque passiamo al dunque molte volte quando lo faccio con la mia ragazza mi capita di entrare e dopo un paio di bottarelle sono già venuto(maledizione) ..!!e per questo motivo ogni volta che entriamo in tale intimità preferisco fare più round perche voglio che anche lei sia soddisfatta del rapporto..!!in genere facciamo 3 round la quale in uno di questi tre riesco a farla arrivare all’orgasmo..!! ora vorrei sapere soffro di e.p ho e solo kuestione di allenamento e di abitudine alla vagina e alla sensazione strepitosa che provo mentreaffondo.!?

    • Ciao Marco,
      essendo le tue prime esperienze sessuali è normale che tu non abbia grande autocontrollo sui tempi di eiaculazione e anche un po’ di ansia da prestazione, soprattutto quando si è giovani e alle prese con i primi rapporti, è del tutto normale. Stai tranquillo e cerca di goderti questi momenti serenamente, vedrai che col tempo la situazione migliorerà in modo naturale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  78. Non so di preciso cosa succeda…. Ma duro poco anche nella masturbazione fai date!!! Se invece è la mia compagna a farlo sembra che io possa durare all infinito ma come c’è la penetrazione dopo massimo 4/5 minuti raggiungo l orgasmo e non riesco a darle il piacere che vorrei. Le ho provate tutte dai preservativi ritardanti al training autogeno pre amplesso ma niente!!! Sapete consigliarmi mille grazie in anticipo!!!!! Siete grandi finalmente qualcosa di chiaro ma sopratutto risposta dettagliata

    • Ciao Perseo,
      intanto ti ringrazio per i complimenti che fanno sempre piacere! Per quanto riguarda il tuo problema non si può dire che si tratti di eiaculazione precoce, in quanto la durata media di un rapporto sessuale prima dell’eiaculazione è di circa 7 minuti. Comunque se vuoi toglierti ogni dubbio potresti fare una visita specialistica per accertare che non ci siano problemi fisici. Per chiarire ulteriormente i tuoi dubbi potresti anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

    • Ciao Marco,
      è vero, l’eiaculazione precoce potrebbe in alcuni casi dipendere da fattori genetici. Tuttavia non è il caso di allarmarsi: oltre ai fattori genetici, soffrire di eiaculazione precoce può avere svariate altre cause, tra cui problemi psicologici, fisici o anche fattori temporanei come stress e ansia da prestazione. Per questo, la cosa migliore da fare prima di farsi prendere dallo sconforto è importante scoprire quali cause sono alla base del proprio problema e agire di conseguenza, ad esempio con la terapia psicoterapeutica o con l’aiuto di trattamenti farmacologici.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

      • Ciao mi chiamo paolo ho 19 anni con la mia ragazza facciamo sesso al meno una volta al giorno stiamo insieme piu di 2 anni peró non ce la facciamo più perchè al massimo io duro 5 minuti delle volte mi tocca masturbarmi prima di iniziare una relazione con Lei quindi magari volevo che mi consigliasse qualche medicina o qualcosa per Soperare sto problema perchè alla fine credo di soffrire l’eiaculazione precoce e volevo superare questo problema solo con dei farmaci GRAZIA IN ANTICIPÒ

      • Ciao Paolo,
        stai tranquillo, il tuo problema, se così si può chiamare, non si può chiamare eiaculazione precoce. La durata media di un rapporto prima dell’eiaculazione è di circa 7 minuti. Tuttavia, se il tempo di eiaculazione non è inferiore ai 2 minuti, non si può parlare di eiaculazione precoce, anche se alcuni uomini, come nel tuo caso, sono insoddisfatti della propria durata nel rapporto sessuale. Per questo nel tuo caso il trattamento farmacologico non è l’opzione giusta. Puoi provare invece soluzioni naturali, come ad esempio gli esercizi di Kegel. Se ti può aiutare puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ e chiedere a lui un consiglio più specifico.

        Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  79. Ciao,
    Io ho 19 anni e Ho rapporti con la mia ragazza circa 3 volte a settimana, e duro in media 2minuti è un problema che ho sempre avuto. Ci sono cure naturali o esercizi per l’aumento della durata???? Urgente!

    • Ciao Claudio,
      se come dici hai sempre avuto questo tipo di problema, anche non essendo alle prime esperienze e avendo comunque rapporti costanti, potrebbe trattarsi di eiaculazione precoce. La cosa più importante è scoprirne le cause, che possono essere sia fisiche che psicologiche. Per fare questo sarebbe il caso di rivolgerti a un andrologo per una visita specialistica, ma nel frattempo se vuoi qualche informazione più dettagliata puoi rivolgerti anche al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘, che saprà sicuramente aiutarti. Puoi anche provare ad eseguire gli esercizi di Kegel che possono aiutare a migliorare il controllo dei propri tempi di eiaculazione.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  80. Salve sono un ragazzo di 17 anni.
    Soffro di eiaculazione precoce.
    Da circa 3 mesi sto facendo esercizi kegel con un piano di allenamento che ho trovato su internet, che se vuole glielo faccio avere tramite e-mail, ma purtroppo non sta facendo effetto.. Non vorrei andare dal medico o prendere farmaci..

    • Ciao Roberto,
      il mio consiglio è quello di sottoporti a una visita specialistica da un andrologo. Se vuoi puoi rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ e lui saprà sicuramente darti risposte professionali.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  81. Ciao sono Michele ho 28 anni.
    Soffro di EP da sempre. Credo che il mio problema sia legato soprattutto alla troppa eccitazione, mi spiego: mi trovo ad avere un’erezione anche quando sono semplicemente abbracciato alla ragazza con cui si presume debba avere un rapporto, spesso ho addirittura lievi perdite. Quando poi si passa al rapporto sessuale, questo dura sempre al massimo un paio di minuti e in ogni caso non riesco a controllarlo anzi, non riesco nemmeno a capire come una persona possa riuscire a controllarlo o decidere il momento dell’eiaculazione. Questo mi reca non pochi disagi sul piano personale senza contare ovviamente l’insoddisfazione della partner.
    Se le tecniche che provo a casa da solo, durante la masturbazione ad esempio, a volte, sembrano funzionare, durante il rapporto invece son sempre daccapo.
    Riesco nei rapporti solo quando sono un po’ brillo e quindi quando bevo qualche bicchiere altrimenti è un disastro.
    Spiegato ciò, c’è qualcosa che posso comunque fare da solo o devo per forza rivolgermi a medici, psicologi e via dicendo?
    grazie

    • Ciao Michele,
      innanzitutto non ti preoccupare, perché i problemi di eiaculazione precoce possono essere superati. Da come lo descrivi, il tuo problema sembra dovuto a tipica ansia da prestazione prima del rapporto sessuale. Ti consiglio di rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘che saprà offrirti consigli più approfonditi in merito alla questione.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  82. Ciao sono Michele ho 28 anni. Soffro di EP da sempre, nel senso che non ho mai avuto il controllo del rapporto a mio piacimento e raggiungo sempre l’eiaculazione dopo due minuti, a volte anche meno. Sento dire che normalmente si dovrebbe essere in grado di “decidere” quando eiaculare o meno ma a me non è mai riuscito. Credo possa dipendere da un fatto di eccessiva eccitazione, mi trovo spesso ad avere un erezione anche solo rimanendo abbracciato alla ragazza con la quale si suppone debba fare sesso. A volte questo porta pure a lievi perdite. C’è un modo per risolvere la cosa senza ricorrere a medicinali o andare in ospedale? Le tecniche che ho provato (purtroppo senza partner) sembrano funzionare qualche volta, ma quella successiva sembra tornare tutto come prima e se vado a letto con una ragazza è sempre ovviamente un disastro a meno che non mi beva dei bicchieri prima in modo da essere brillo. Però non posso nemmeno continuare così a vita insomma! I preservativi ritardanti ritardano forse di altri due minuti non di più e sta cosa mi provoca non pochi disagi!
    Grazie in anticipo.

    • Ciao Michele,
      l’eiaculazione precoce è un problema molto comune e può essere risolto. Per fare questo, però, è necessario che tu ti rivolga ad un medico andrologo che saprà aiutarti a capire le cause del problema e ad indirizzarti verso le cure più adeguate per il tuo caso. Puoi rivolgerti anche al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘, che saprà sicuramente offrirti un aiuto professionale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  83. ciao ho 15 anni e quando mi faccio le seghe vengo in pochissimo tipo 20 secondi e a volte non provo neanche piacere e per questo mi masturbo molto spesso tutti i giorni e anche piu volte in un giorno cosa posso fare??

    • Ciao Vitto,

      Non preoccuparti, sei giovane e gli episodi di eiaculazione precoce sono molto frequenti nei ragazzi della tua età, e anche più grandi. Ti consiglio di rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘il quale saprà sicuramente aiutarti con un consulto approfondito sul tuo problema.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  84. Salve Angel,
    Il mio problema è il seguente: non ho mai sofferto di EP, ma da qualche anno a questa parte per varie vicessitudini ho iniziato ad avere questi problemi. Prima, tra preliminirari (reciprochi) il rapporto durava una mezzora giusta. Da qualche anno a questa parte abbiamo iniziato ad avere problemi e a non andare daccordo per motivi familiari (non legati al sesso). In più ha scoperto anche che frequentavo qualcuna ( ma che alla fine non è successo niente) a sua insaputa e ha sospettato che la tradivo così lei ha quasi divorziato in casa, rimanendo solo per i figli. Io ho cercato in tutti i modi di recuperare fino a quando ci sono quasi riuscito. Metto la frase “quasi” perché tra i disaccordi precedenti e questo episodio (più grave) e diventata molto fredda.
    Per avere dei rapporti adesso sono sempre io che faccio il primo passo e ho anche paura di essere respinto (e umiliante una cifra per me) quindi a volte evito. Quella volta che riesco a convincerla, mentre lei e nel letto ancora mezza addormentata, io di fretta e ansioso, gli abbasso il pigiama le mutandine e vai a praticargli il sesso orale in modo di farla arrivare all’orgasmo. A quel punto lei vuole essere subito penetrata con la sola posizione del missionario perché le altre le danno fastidio. Io tutto eccitato (indosso quasi sempre il preservativo e ultimamente mi masturbo prima in bagno per durare di più) faccio quattro-cinque spinte ( a volte qualcosa in più 1-2 minuti) e con lei tutta bagnata vengo quasi all’istante. Lei rimane un po’, ma non si preoccupa più di tanto perché ha raggiunto l’orgasmo e amen. Di fare orale lei a me non se ne parla perché ormai dice che non si fida più di me e bla bla bla. Di parlare non affrontiamo nemmeno il problema perché in verità io ho un po’ paura, lei non lo so.
    Ho letto del metodo Kegel vorrei iniziare a provare, vediamo. Io praticavo ciclismo a livello agonistico e poi via via ho smesso e via via ho smesso anche di andare in bici per via degli impegni lavorativi. Lo stare parecchie ore in sella non può essere simile al metodo Kegel?
    Scusa per la lunga premessa, ma credo fosse utile per fare un po’ il quadro della situazione.
    Vorrei avere un consiglio, perché di fatto non ho con chi parlare di questi argomenti mentre qui è più facile farlo.
    Grazie in anticipo per la risposta.
    Fabio

  85. Salve a tutti e complimenti per la pagina. Le scrivo perché vorrei che analizzasse la mia situazione. Sono un ragazzo di 20 anni fidanzato da tre anni con la stessa ragazza, e devo dire che mi ci trovo bene e mi piace molto. All’ inizio, anche le prime volte che lo facevamo io avevo il timore, dentro me, di venire presto, invece duravo non meno di 40 min, e alle volte capitava che non venissi nemmeno con la masturbazione. In questo periodo andavo in palestra e per un mese feci uso di amminoacidi. Adesso e più di un anno che vengo presto; il tempo di cominciare il rapporto e a 3 secondi vengo! Non so più cosa fareeeee!
    In attesa di una sua ridposta cordiali saluti.

    • Ciao Roberto,
      la cosa migliore da fare per risolvere il tuo problema è innanzitutto capirne le cause. Se dici di non aver mai avuto questo disturbo prima di un anno a questa parte, forse quello che ti sta succedendo è sintomo di un problema che potrebbe essere a livello fisico oppure psicologico. Per approfondire la questione, ti consiglio di rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘ che saprà sicuramente aiutarti in modo professionale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  86. Ciao, sono Mario, ho 19 anni. Faccio l’amore con la mia ragazza da circa un anno. Inizialmente tutto bene, venivo dopo 5 minuti e poi ricominciavamo e riuscivo a farla venite pure 3 volte consecutive. Adesso, da 3 mesi a questa parte ho dei problemi. Cominciato l’atto vengo dopo 3 minuti circa, successivamente perdo l’erezione e ho delle difficoltà a riprenderla. Quando la riprendo la situazione non cambia, duro altri 3 minuti e via. Cosa può essere? può darsi si tratti di ansia da prestazione dovuta a qualche evento sporadico che mi ha turbato? oppure potrebbe essere altro? Sicuro della risposta esaudiente, vi mando i miei saluti.

    • Ciao Matrio,
      potrebbe trattarsi di ansia da prestazione, o di un particolare periodo di stress nella tua vita. Da quello che descrivi non si tratta di un problema di eiaculazione precoce, di cui si parla quando si eiacula regolarmente prima di due minuti dall’inizio del rapporto o addirittura prima che avvenga la penetrazione. Cerca di stare tranquillo e vedrai che la situazione si risolverà. Se ti può aiutare puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  87. Salve mi chiamo Gerardo, ho letto attentamente la vostra guida e posso dirvi ke quando ero ragazzo sui 15-16 anni circa o avuto molti rapporti brevi perchè l’ho sempre fatto in posti molto strani, ad esempio scandinati di palazzi o per strada in posti dove le persone passavano di raro però avevo sempre l’ansia di essere scoperto e arrivavo subito. Ora a volte mi capita ke dura anke 15 minuti e a volte poki secondi, come posso risolvere il mio problema?

  88. Ho riscontrato anche che qualke anno fa dopo la 1 eiaculazione il mio pene rimaneva eretto e potevo tranquillamente farmi anke la seconda, da un anno a questa parte è aumentata la frequenza delle mie eiaculazioni precoci e dopo l’eiaculazione ho difficoltà a riprendere l’erezione del mio pene quindi sn costretto ad accontentarmi di una sola volta. Vi ringrazio per le risposte che mi darete distinti Saluti.

    • Ciao Gerardo,
      di eiaculazione precoce non si può parlare a meno che non si eiaculi sempre e regolarmente in meno di due minuti dall’inizio del rapporto (a volte addirittura anche prima della penetrazione). Quindi nel tuo caso, per il fatto che riesci a portare a termine un rapporto completo ma subito dopo non sei “pronto” ad averne un altro, non si può assolutamente parlare di eiaculazione precoce. Se vuoi maggiori chiarimenti in merito puoi consultare il Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  89. Salve io ho un problema non so se si tratta di eiaculazione precoce nei rapporti con la mia ragazza avviene una cosa strana se io sono sopra e controllo il ritmo non ho alcun problema di eiaculazione, decido io il momento e se ritardarlo, nel momento che lei invece è sopra o comunque gestisce lei il ritmo faccio una fatica pazzesca mi potete spiegare.
    Grazie
    Alessandro

  90. Vi ringrazio della risposta, in base alle mie esperienze adolescenziali dove ero costretto ad affrettare il rapporto per nn essere scoperto avreste qualke consiglio da darmi visto che ultimamente il controllo dell’eiaculazione è fuori dalla mia riuscita momentaneamente? grazie mile

  91. Salve, sono stata fidanzata due anni con un ragazzo circonciso. All’inizio i nostri rapporti sessuali eranno soddisfacenti, senza nessun problema ma dopo qualche mese abbiamo iniziato a praticare il sesso orale( x me era la prima volta ma mi e piaciuto moltissimo) da quando l’abbiamo provato la prima volta quasi tutti i rappporti iniziavo con il sesso orale ma dopo un po a lui bastava solo quello x raggiungere l’orgasmo. Tante volte ci riprovava ma la maggior parte delle volte nn riusciva proprio a continuare e di conseguenza io nn riuscivo a venire.da molto tempo il nostro rapporto sessuale e peggiorato e questo a fatto peggiorare anche il rapporto in se. Ci siamo lasciati e ora ci vediamo come amici ma qualche volta abbiamo riprovato a fare sesso. Sempre lo stesso risultato..quando gli faccio soltanto sesso orale lui riesce a durare anche piu di 10 – 20 minuti ma appena inizia la penetrazione non riesci a controllarsi. Tante volte non sento neanche il piacere perche appena penetra la mia vagina raggiunge l’orgasmo. Abbiamo provato anche saltare il sesso orale anche se per noi era diventato oramai parte dei preliminari..anche senza sesso orale appena arriva alla penetrazione lui nn riesce a controllarsi..cosa posso fare? Lui nn ne vuole nemmeno parlare, mi ha detto che si sente a disaggio, a volte ammette anche di aver un problema ma nn ne vuole sapere di un medico. Oggi, dopo l’ennesima delusione gli ho parlato delle erbe ma nn vuole provarci, dice che nn gli interessa..io faccio di tutto per non rimproverarlo, a volte lo abbraccio e gli dico che va tutto bene ma lo sappiamo che nn e cosi. Tante volte penso che sia anche colpa mia, che nn si sente piu atratto da me e gli ho parlato anche di questo ma lui dice che nn lo sa..gli ho chiesto se ha provato andare a letto con un altra ragazza e mi ha detto di no..gli ho chiesto di provare a farlo perche magari sono io il problema ma di certo nn me lo dira se ha fatto sesso con un altra..nel fratempo il nostro problema sotto le lenzuola e sempre lo stesso…non dura piu di 5 secondi della penetrazione…ci puo aiutare qualcuno?lui nn ne vuole sapere di cure e medici, come si puo fare?

    • Ciao Babbotzika,
      il problema di cui parli è più comune di quanto pensi. Direi che da quello che hai descritto si tratta di eiaculazione precoce, di cui in genere si parla quando l’uomo eiacula regolarmente entro 2 minuti dall’inizio del rapporto. Tuttavia, le cause possono essere di diverso tipo, ovvero fisiche o psicologiche. Nel suo caso potrebbe trattarsi anche di un problema psicologico collegato all’ansia da prestazione, ma non lo collegherei al fatto che non gli piaci abbastanza quanto piuttosto al contrario. Per l’eiaculazione precoce esistono diversi rimedi, da quelli naturali agli esercizi fino ad arrivare ai farmaci, ma per decidere cosa fare la cosa più importante è scoprire bene le cause. Se lui rifiuta di rivolgersi a un medico (che sarebbe la cosa migliore) puoi provare a suggerirgli di scrivere al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘. Qui potrà almeno spiegare la sua situazione in modo anonimo e senza vergogna, e potrebbe essere un primo passo per farsi coraggio e rivolgersi a un medico.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  92. Ciao
    Scusami io o un problema di iaculazione secondaria e ti vorrei domandare se con il prligy mi possa aiutare ? E se me la deve prescrivere il medico

    • Ciao Francesco,
      sì, Priligy aiuta anche nei casi di eiaculazione precoce secondaria. La cosa migliore sarebbe rivolgerti a uno specialista e discutere con lui del tuo problema, valutando insieme se sia effettivamente il caso di provare ad assumere questo farmaco. La ricetta in ogni caso è obbligatoria quindi dovrai comunque rivolgerti a un medico.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  93. Salve io ho un problema non so se si tratta di eiaculazione precoce nei rapporti con la mia ragazza avviene una cosa strana se io sono sopra e controllo il ritmo non ho alcun problema di eiaculazione, decido io il momento e se ritardarlo, nel momento che lei invece è sopra o comunque gestisce lei il ritmo faccio una fatica pazzesca mi potete spiegare.
    Grazie
    Alessandro

    • Ciao Alessandro,
      penso tu possa stare tranquillo. Per molti uomini è normale avere più sensibilità in alcune posizioni e riuscire a controllare peggio l’eiaculazione. Non si può parlare di eiaculazione precoce comunque se non ti capita sempre, regolarmente, di eiaculare entro 2 minuti dall’inizio del rapporto. Cerca di capire in quali posizioni riesci a controllarti meglio e di scegliere quelle quando vuoi che il rapporto duri di più. Comunque non sempre durata è sinonimo di piacere, anche per la donna, e questo è bene ricordarlo sempre.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  94. Volevo chiedere io vengo in poco tempo anche dopo qualche toccatina,o qualche bacio caloroso,anche dopo la penetrazione non piu di 2/3minuti,soffro di eiaculazione precoce?penso di si ,cmq prendendo levitra da 10 mg duro molto di piu anche mezzora e ho molta piu fiducia in me stesso penso che con l’aiuto di qualche medicinale non proprio economico un uomo puo ritrovare la propria virilita….premetto che ho rapporti occasionali e quando avro una relazione fissa vorrei interrompere gradualmente l’uso dei farmaci.qualè la vostra opinione?

  95. Salve, sono disperato…
    Ho 22 anni e sono fidanzato da quasi 5 anni.. Non riesco in alcun modo ad avere un sano rapporto con la mia partner! Sono molto frenato a causa della mia pessima prestazione, e tento sempre di evitare il rapporto diretto. All’inizio, anche solo con i preliminari potevo durare anche 45 minuti, ho avuto esperienze sessuali precedenti che duravano in media 30 minuti… Insomma avevo autostima e andavo a colpo sicuro! Invece da 2 anni riesco a fare nulla, la mia ragazza se mi masturba anche per 30 secondi mi viene un immenso stimolo di eiaculare… Ciò frena anche il rapporto sessuale perché mi distrugge moralmente! Non la vivo assolutamente bene questa cosa, è un pensiero fisso! Chiedo aiuto a voi. Grazie!

    • Ciao Angelo,
      scusa per la tardiva risposta. Da quello che descrivi potrebbe effettivamente trattarsi di un problema di eiaculazione precoce, che potrebbe essere causato da problemi di tipo psicologico ma potrebbe anche indicare la presenza di un problema fisico differente. Ti consiglio quindi di rivolgerti a un urologo andrologo per fare degli accertamenti e scoprire la causa del tuo problema, solo così potrai risolverlo con la terapia migliore.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  96. Ciao, ho 18 anni e ultimamente (da un mesetto a questa parte) durante il rapporto raggiungo l’orgasmo dopo pochi pochissimo minuti, volevo sapere come potevo fare per risolvere questo problema.. Ciao.

    • Ciao Giam,
      per pochissimi minuti cosa intendi? Non si può parlare di eiaculazione precoce se il tempo per arrivare all’eiaculazione è più di due minuti, e considera anche che il tempo medio di eiaculazione sono solo 7 minuti. Probabilmente il tuo problema è solo dovuto ad ansia da prestazione o a un particolare periodo di stress, quindi cerca di non preoccuparti. Se ti può aiutare puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  97. Salve, sono davide 26 anni è sono di eiaculazione precoce cioe’ se lo faccio con le ragazze che godono verbalmente non riesco a resistere e vengo subito anche solo toccandola…ho provato a pensare altro mentalmente, a masturbarmi prima del rapporto ma è la stessa cosa, a volte mi capita anche solo baciandola e devo allontanarmi è questo non è bello. Anche a lavoro a volte sono una persona frettolosa..come posso fare ad avere rapporti piu’ durativi senza prendere pillole?
    grazie anticipatamente.

    • Ciao Lorenzo,
      il mio consiglio è di rivolgerti a uno specialista, un urologo andrologo, e discutere con lui il problema. Lui saprà sicuramente visitarti in modo approfondito e saprà consigliarti una soluzione adatta. Per combattere l’eiaculazione precoce ci sono varie soluzioni, come ad esempio la terapia psicologica o gli esercizi di Kegel, tuttavia a volta il trattamento farmacologico si rivela il più efficace. Il mio consiglio è quindi prima di tutto capire quali sono le cause del tuo disturbo, e solo in seguito scegliere come intervenire.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  98. Ciao..ho 18 anni…sto da un anno e mezzo con una ragazza e dopo 9 mesi abbiamo avuto il.nostro primo rapporto..abbiamo iniziato con i preliminari(continuiamo a farlo) ma quando entro dopo neanche 1 minuto devo uscire..(lo faccio senza preservativo) ne ho parlato con il medico..mi ha assegnato la priligy..ne ho assunta una dopo un ora e mezzo ho avuto un rapporto ..ma niente sempre la solita storia.. Massimo 1 minuto..può essere colpa della dimensione?? (12cm in erezione) spero in una risposta grazie 🙂

    • Ciao Riky,
      stai tranquillo, quello che ti succede è assolutamente normale, succede a moltissimi ragazzi e non ha nulla a che fare con le dimensioni, essendo le tue prime esperienze sessuali l’ansia da prestazione gioca un ruolo fondamentale! Il mio consiglio è di continuare a provare, senza fretta, finché l’esperienza non ti permetterà di avere rapporti più lunghi.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  99. salve,. io solo ultimamente sto passando queste periodo di EP, prima non era così, non dico che duravo 30m, ma 8/9m esclusi i preliminari, quindi 8/9m piu i preliminari.
    Adesso mi accade che quando ho un rapporto cn la mia ragazza, più di 2/3m non riesco a resistere, ho provato a farmi una s.., il giorno prima, ma niente. Ho notato anche che arrivo subito quando io sto sopra a lei, mentre al contrario, quando io sto sotto riesco a controllarmi meglio e a durare molto di più.C’è da dire che prima lo facevamo 3/4 volte a settimane e adesso da quando è cominciato il problema, 1 volta a settimana, causa lavoro, turni opposti xche facciamo lo stesso lavoro e anche lo studio. Può dipendere da questo fattore? che prima lo facevamo piu spesso e adesso di meno? la mia ragazza mi eccitata tantissimo grazie a dio, nn mi posso lamentare. Le chiedo di darmi un consiglio su questo fatto e a trovare un rimedio, xche prima appunto non era così e mi innervosisco quando capitano queste cose.
    Grazie di tutto.

    • Ciao Alex,
      non avere rapporti regolari o attraversare un periodo di stress particolare, può certamente incidere sul problema che descrivi. Visto che questo problema non si era mai verificato prima, il mio consiglio è di pazientare per vedere se la cosa si risolve da sola. Tuttavia, il problema che stai affrontando potrebbe anche dipendere da cause fisiche, come ad esempio un’infezione o un’infiammazione, quindi se il disturbo persiste ti consiglio di rivolgerti a uno specialista per effettuare una visita urologica e capirne le cause. Solo allora potrai risolvere il problema nel migliore dei modi.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  100. Salve angel,
    sono gianluca ho 36 anni e sono padre di due figli,io ho problemi EP da quando avevo 20 anni,e mi hanno lasciato la maggior parte delle donne per questo motivo perchè non riuscivo a soddisfarle sessualmente,ora convivo con una donna da circa 8 anni e anche per lei sono una completa delusione,prima che la conoscessi il medico per i miei problemi di attacchi di panico mi diede un farmaco di nome citalopram,ma la mia compagna era contraria a quell’uso quotidiano e quindi riuscì a farmi smettere di prenderla,comunque quando usavo quel farmaco riuscivo a stare anche 40-50 minuti senza venire,da quando ho lasciato non duro più di 30 secondi.e continuo a vedere la delusione nei suoi occhi,infatti adesso io mi tiro sempre indietro quando lei mi cerca..cosa posso fare?

    • Ciao gianluca,
      nel tuo caso, se soffri di questo disturbo da anni e ti eri già rivolto a un medico, potresti prendere in considerazione una soluzione farmacologica apposita per i disturbi di eiaculazione precoce, ovvero Priligy. Questo è l’unico trattamento mirato contro l’eiaculazione precoce. Essendo un farmaco da prescrizione può essere acquistato solo in seguito a visita medica e quindi al parere positivo del dottore che rilascia poi la ricetta.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  101. Salve, sono un ragazzo di 16 anni, sono fidanzato da ben due mesi ed ho avuto solamente tre o quattro rapporti sessuali. Invece un po’ di tempo fa, era un fattore costante, sono stato fidanzato per un anno ed avevo rapporti giornalieri in cui duravano anche 15 – 20 minuti alla prima, e 2 o 3 ore alla seconda.. Saltando anche i preliminari. Adesso invece con quest’altra ragazza riusciamo a vederci due volte a settimana massimo, e non avendo un posto, siamo costretti ad aspettare i momenti giusti per poter farlo.. Però adesso è tutto cambiato, i preliminari durano abbastanza, cerco di farla godere al massimo per poi passare alla penetrazione, il problema è che, dopo il primo su e giù sono costretto a fermarmi, per sentire di stare per venire, con un alto stimolo di dover urinare.. Premetto che non ho mai usato il preservativo, in entrambe le esperienze. Non so come potrei rimediare.. Non è che soffra di EP? Ho paura di non poter riuscire a soddisfarla. Grazie anticipatamente. .

    • Ciao SergioA,
      il disturbo che descrivi potrebbe riferirsi a un problema di eiaculazione precoce, ma anche di un problema temporaneo e passeggero legato al fatto di avere una relazione con una nuova partner e a un po’ di normale ansia da prestazione. Di eiaculazione precoce si può parlare solo se l’eiaculazione avviene entro i primi due minuti dall’inizio del rapporto sessuale. Per approfondire il tuo problema ti consiglio di rivolgerti a un urologo andrologo, per una visita specialistica. Puoi anche chiedere un parere (che comunque non sostituisce una visita medica) al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘, che saprà sicuramente darti un parere professionale.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  102. Salve, sono fidanzato da 6 anni circa, io e la mia ragazza abbiamo (per problemi di distanza poiché vado all’università fuori) un rapporto ogni 15 giorni circa.
    Ogni rapporto, sia se avuto in situazioni di pieno relax con lunghissimi preliminari sia se avuto con tempi ristretti mi porta a giungere all’orgasmo con un tempo che va dalle 5 penetrazioni ai due minuti max.
    In situazione nelle quali non può esserci la penetrazione e la mia ragazza “gioca” con me con le mani raggiungo anche i 7/8 minuti.
    Tengo a precisare che non sono mai riuscito a far provare un orgasmo alla mia ragazza con la penetrazione.
    …riesco a individuare il momento prima dell orgasmo e se voglio posso fermarmi per poi ricominciare, ma è normale arrivare così in fretta a quel punto critico?
    Attendo soluzioni.Grazie.

    • Ciao Marco,
      scusa per il ritardo con cui ti rispondo. Se tutti i tuoi rapporti completi durano meno di due minuti, il tuo potrebbe effettivamente essere un problema di eiaculazione precoce. Questo disturbo può dipendere da cause diverse, psicologiche oppure fisiche, e la cosa migliore che puoi fare per scoprire la causa del tuo disturbo e quindi capire come trattarlo è rivolgerti a uno specialista, un Urologo Andrologo, per una visita approfondita.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  103. Ciao io sono fidanzto da 2anni e faccio sesso 2/3 volte la sett. Da quando sto cn lei vengo subito 2 3 minuti e delle volte quando sto x venire mi fermo ma vengo uguale. Quasi sempre riesco a far venire l orgasmo anche a lei xo sono preoccupato xk prima la mia durata era abbastanza lunga.cosa mi consiglia lei? Grazie

    • Ciao Simo,
      se questo disturbo si è manifestato solo di recente, visto che prima non era così, potrebbe essere un sintomo di un problema fisico, o il risultato di un particolare periodo di stress, ansia, ecc. Il mio consiglio è di rivolgerti a uno specialista per fare una visita approfondita e scoprire le cause di questo disturbo, e poter così intervenire nel modo migliore.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  104. Salve sono Alessandro e ho 16 anni.. da circa 4 mesi ho rapporti di penetrazione con la mia ragazza.. e che rapporti..! Sono un completo disastro! Non duro manco un minuto ! Appena entro perdo il controllo totale del mio corpo, sento che sotto lo scroto un muscolo spinge così tanto da causarmi una forte sensibilità e quindi una eiaculata precoce! Ho provato a fare i kegel , riesco a controllarlo anche quando mi masturbo e sento di venire riesco a trattenerlo .. però quando vado in penetrazione con tutta la buona volontà che ci metto dura al massimo 1 minuto e mezzo… ho provato allora a venire prima e poi a provare .. la durata dipendeva tutta dalla mia testa perchè , in questo caso , riuscivo ad avere più controllo se pensavo ad altre cose .. durata tipo 8 minuti e forse anche qualcosa di più mentre se mi lasciavo coinvolgere duravo circa 5 minuti… sono disperato .. la mia ragazza è giovane e per fortuna ancora non lamenta di ciò perchè ha perso la verginità con me.. però io vorrei durare di più alla prima durata.. perchè sento tanto e il mio pene è molto più duro rispetto alla seconda.. però subentrano tante cose che non me lo permettono.. è come se qualcosa scattasse , come se ad un tratto il mio cervello perde il controllo e decide di testa sua… non riesco a controllarlo.. Può dipendere dalle mie dimensioni? Forse avendo una circonferenza di 11 cm e un Glande molto grosso , sento maggiormente? voi che ne pensate?

    • Ciao Alexander,
      stai tranquillo. Capisco le tue preoccupazioni e la frustrazione e le paure che provi a causa di questo problema, tuttavia nel tuo caso, essendo alle prime esperienze sessuali, la mancanza di controllo è del tutto normale, e ti assicuro che è molto comune tra i tuoi coetanei e chi ha rapporti sessuali da poco tempo. Solo l’esperienza ti insegnerà ad avere il controllo sul tuo corpo, a capire quali posizioni ti permettono di durare di più, ecc. Per ora l’unica cosa che puoi fare è cercare di vivere questa situazione il più serenamente possibile, provare a pensare ad altro per aumentare un po’ la tua durata e magari parlare apertamente delle tue difficoltà con la tua ragazza. Tieni conto che, comunque, la durata media di un rapporto è sui 7 minuti, quindi quando parli di 5 o 8 minuti sei perfettamente in linea con la media, nonostante la tua poca esperienza.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  105. Salve ho 34 anni è il rapporto con mia moglie dura pochissimo un pó già soffrivo di eiaculazione precoce ma sono tre quattro volte ke dopo il primo rapporto ke dura al max 15 secondi il pene mi va giù è poi mi subentra una mortificazione morale. Aspetto un vostro aiuto. Grazie.

    • Ciao Benedetto,
      se questo problema si è aggravato soltanto di recente, cioè da 3 o 4 volte, come dici, potrebbe dipendere da cause di tipo psicologico, che possono anche essere passeggere. Ti consiglio comunque di rivolgerti a un urologo per fare qualche esame mirato, da cui si possano magari escludere altre problematiche fisiche correlate.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  106. Ciao, sono un ragazzo di 19 anni e prima di scrivere qui sotto ho letto l’articolo. Posso dirti che a me capita una cosa strana, nei preliminari mentre lei mi tocca e mi accarezza il pene quasi masturbandomi, io non resisto piu di 15 secondi, e nn faccio altro o di fermarla o di ritirarmi.. mentre nel rapporto, duro piu o meno 4-5 minuti.. per poi riposarmi un po per ripartire di nuovo.. ma la situazione non cambia.. ma leggendo qui sopra, credo mi accomuna molto il problema di come mi masturbavo da piccolo, facendo tutto con molta fretta per cercare di arrivare ed ora ne pago molto le conseguenze.. ma anche molti fattori fisico-psicologici penso, anche se con qualke dubbio, possono causare questo, siccome sono stato un tipo ansioso cm mia madre e mio nonno ma del tutto aperto per risolvere qualsiasi tipo di situazione. non go vergogna perchè capita a molti xo ancora nn sono andato da nessun medico, ma ho il desiderio di capire che problema ho, ma soprattutto nn voglio che questo deve influenzare sul nostro rapporto d’amore.. aspetto la vostra risposta, intanto vi ringrazio per la disponibilità.

    • Ciao Enthy,

      Vista la tua giovane età, è molto probabile che le tue performance sessuali siano dettate da fattori di tipo psicologico, che tuttavia sono normali e assai comuni tra i tuoi coetanei. Non ti preoccupare, è una situazione passeggera, in ogni caso ti consiglio rivolgerti ad un medico e di non avere paura o vergogna di parlarne con uno specialista. Inoltre, se ti può aiutare, puoi anche rivolgerti al Dott. Andrea Militello, il nostro Urologo Andrologo, nella sezione ‘Parola all’Andrologo‘.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  107. Salve ho 14 anni e molte volte fin da quando ho 8 anni nel letto appoggio il pene nel cuscino e inizio a strofinarlo sul cuscino, solo che prima non succedeva niente mentre adesso se nn penso a nulla eiaculo nele giro di 1 minuto ma se penso a donne nude o alla vagine eiaculo subito e l’eiaqulazione e liquida e puzzolente. Io penso di soffrire di eiaculazione precoce e questo mi rende triste e in imbarazzo.
    Fatemi sapere se la pensate come me e se si per favore ditemi qualche rimedio!!

    • Ciao Mattia,
      stai tranquillo! Alla tua età quello che descrivi è perfettamente normale, e non c’entra niente con l’eiaculazione precoce. Sono le tue prime esperienze di masturbazione e anche per le prime esperienze sessuali con una ragazza potrebbe durare così poco, ma col tempo e con l’esperienza vedrai che tutto migliorerà in modo naturale. Non preoccuparti!

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  108. Salve, sono un ragazzo di 20 anni , prima volta ho avuto il sesso quando avevo 15 anni ed è durata circa 15-20 minuti ma da quel momento non riesco stare con una ragazza dopo che abiamo fatto il sesso perche non riesco durare più di 1 minuto non lo so più cosa devo fare, ho avuto sempre le ragazze più grande di me sarà questo il problema?. aspetto la vostra risposta .

    • Ciao Aleksandre,
      scusa per la risposta tardiva. Episodi di eiaculazione precoce sono normali a volte quando si è giovani e soprattutto con partner nuove. Capisco comunque che possa essere un problema fastidioso con cui convivere, ti consiglierei quindi di parlarne con un esperto, ad esempio un Andrologo, per capire se ci sono possibili cause fisiche e farti consigliare sul da farsi. Esistono sia rimedi naturali che farmaci da prescrizione, ma prima bisogna essere sicuri che si tratti di un problema permanente e non un semplice disagio passeggero, e che non possa essere risolto in altro modo, ad esempio insieme a uno psicologo.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

  109. Ciao sono gaetano e sono sposato e non ho msi avuto problemi di iaculazine precoce prima duravo molto più a lungo ma e hia da un po di tempo che al massimo 2 min e arrivo ho parlato anche con il mio medico e mi ha proposto di assumere il viagra ma1 ho 29 anni e 2 non ho problemi erelezione ce qualche pillola che puo ritardare l’eiaculazione o non ce rimedi grazie aspetto tue notizie

    • Ciao Gaetano,
      i problemi di eiaculazione precoce variano da uomo a uomo, in alcuni casi possono esistere da sempre e in altri verificarsi a un certo punto della vita, in altri ancora essere semplicemente un problema passeggero in un momento di particolare stress. I motivi possono essere vari, in ogni caso esistono sia trattamenti naturali che farmacologici per combattere l’eiaculazione precoce in modo efficace (ma il Viagra non è uno di questi, il farmaco giusto si chiama Priligy).

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s