Una vagina più giovane e bella

Image

Mai sentito parlare di “chirurgia intima”?

Ormai non impressiona più nessuno sentir parlare di interventi chiurgici mirati ad abbellire il seno, il naso, le cosce, il sedere…ma se parlassimo di vagina?

A quanto pare sono sempre di più le donne che si rivolgono al chirurgo estetico per abbellire la propria vagina. Gli interventi estetici della vagina vanno dalla labioplastica vaginale riduttiva o additiva alla liposcultura vulvare, dall’imenoplastica (detta anche ringiovanimento vaginale) al lifting e riduzione delle grandi labbra, dalla ritonificazione del monte di Venere fino ad arrivare al G-Spot amplification. C’è un’ampia gamma di opzioni per tutti i gusti e le necessità.

Le motivazioni che spingono le donne a richiedere un intervento chirurgico per la propria vagina possono essere varie. Nella maggior parte dei casi sono meramente estetiche, in molti altri casi invece sono pratiche. Spesso ad esempio un eccessivo allungamento delle piccole labbra può provocare fastidio o dolore, sia nella vita di tutti i giorni – indossando biancheria o vestiti stretti, andando in bici o praticando altri sport, camminando, o addirittura stando sedute –, sia nell’intimità. A volte infatti il rapporto sessuale può diventare un’esperienza dolorosa, o comunque poco piacevole, a causa di problemi come l’ipertrofia delle piccole labbra (cioè quando si ha un eccessivo allungamento delle piccolo labbra che si estendono oltre le grandi labbra).

Nel caso di interventi come l’imenoplastica il desiderio è quello di ringiovanire e restringere la vagina, facendola tornare ad una condizione di verginità. L’imene viene ricostruito attraverso un veloce intervento in day-hospital e in anestesia locale. Un po’ come tornare ragazzine…30 minuti e il gioco è fatto! Di nuovo vergine anche se a 40, 50 o 60 anni 😛  Lo scopo invece del G-Spot amplification è aumentare il piacere sessuale. In pochi minuti viene inserito all’interno della vagina un collagene sottoposto a un particolare trattamento che aiuta l’amplificazione o l’aumento del volume del famoso Punto G, zona erogena ricca di terminazioni nervose che se stimolata direttamente intensifica l’eccitazione sessuale e provoca un orgasmo quasi istantaneo. Piacere assicurato!

Per quanto riguarda la labioplastica, il lifting delle grandi labbra , o la liposcultura vulvare questi sono interventi mirati a correggere dei difetti estetici della vagina. Labbra troppo grandi o troppo piccole, labbra non simmetriche, accumuli di grasso. Quante donne guardandosi allo specchio non si piacciono? Può essere per via del proprio naso un po’ aquiline, o per via del sedere troppo grosso, oppure per delle “labbra” troppo esuberanti…Alcune, non contente dell’aspetto della propria vagina, decidono di rivolgersi al chirurgo estetico per farsela rimodellare. Una ricerca della perfezione continua che coinvolge ogni parte del proprio corpo, anche la loro parte più intima  e nascosta. L’estetica diventa sempre più importante tanto da diventare un’ossessione a volte, tanto che sempre più donne sono disposte a fare un taglia e cuci della propria vagina per farla sembrare più bella e perfetta. Andare dal chirurgo e scegliere la forma della propria vagina sta diventando un po’ come andare dal parrucchiere e scegliere il taglio di capelli. L’ultima frontiera della chirurgia estetica sono i“designer vagina”, coloro che si occupano di progettare e modificare la vagina a piacimento delle donne (e in alcuni casi anche dei loro partner).

Quante di voi sarebbero disposte ad andare sotto i ferri per avere una vagina più giovane e bella?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s