Mamming: l’iniziativa virale a favore della mammografia

mamming4

Arriva dagli Stati Uniti la nuova campagna a favore della mammografia, ideata da due giovani creative newyorkesi: Michelle Lamont and Michelle Jaret. Si chiama “mamming” e impazza già su internet, ma se non l’avete ancora sentita nominare vi spieghiamo in cosa consiste: appoggiare il seno (vestito) su una superficie a caso, fotografarsi e postare la foto con l’hashtag #mamming. La posa, tutt’altro che sensuale, richiama invece proprio il gesto che le donne fanno quando si sottopongono a una mammografia, ovvero appoggiando il seno su un apposito sostegno per procedere con la radiografia.

Il tutto è stato ideato in occasione del National Breast Cancer Awareness Month (a novembre negli Stati Uniti) per sensibilizzare milioni di donne sull’importanza di eseguire la mammografia per individuare la presenza di formazioni potenzialmente tumorali per tempo. E Michelle Lamont, una delle ideatrici della campagna virale, è in effetti la miglior testimone per questo progetto: a soli 25 anni, infatti, è una delle tante donne sopravvissute a una diagnosi di cancro al seno e sa benissimo quanto siano importanti controlli periodici e diagnosi precoci per combattere la malattia.

Le foto delle partecipanti, che vengono poi pubblicate sul sito dell’iniziativa www.thisismamming.com, hanno già riscosso grandissimo successo e sono moltissime le donne, in particolare quelle giovani, che hanno aderito con entusiasmo alla campagna. “Il mezzo migliore per sconfiggere il cancro al seno – ha detto proprio Michelle Lamont – è la prevenzione: la mammografia e gli esami sono il modo migliore per diagnosticare la malattia per tempo, e batterla”.

L’iniziativa è utile, ma non solo: è un modo divertente per sensibilizzare le donne sull’importanza degli screening al seno e farle sentire meno imbarazzate quando appoggeranno il seno sulla superficie del macchinario per eseguire l’esame. Immaginate, infatti, di aver già visto migliaia di ragazze appoggiare il seno nei posti più disparati: sulla scrivania al lavoro, sul bancone del bar, sulla propria auto o addirittura in testa al proprio cane… non vi sentireste anche voi più leggere e meno imbarazzate nel fare la mammografia?

E adesso, ecco alcune informazioni sulla mammografia per voi: 

  • è un esame radiografico che consente di visualizzare precocemente la presenza di noduli non ancora palpabili che possono essere dovuti alla presenza di un tumore;
  • la sua efficacia diagnostica è superiore alla palpazione clinica che riesce ad individuare solamente lesioni di dimensione superiore al centimetro;
  • una diagnosi precoce è fondamentale per salvaguardare la salute della donna e l’integrità del seno: oltre il 97% dei carcinomi mammari diagnosticati in fase precoce si risolve positivamente nei 5 anni successivi.

Buon mamming a tutte!

Segui Salute Lui e Lei anche su Facebook e Google+

“L’HPV ti prende per la gola” e il sesso orale finisce in prima pagina

Certamente di impatto la campagna lanciata da Spinnaker, il giornale studentesco dell’Università della Florida, per diffondere l’allarme sul contagio da HPV.

Continue reading