Quel fastidioso prurito lì: tutto sulla Candida

prurito-donna

Inizia con una leggera sensazione di prurito. Forse, pensi, è solo che i jeans sono troppo stretti.  Ma il prurito continua, anche quando non hai i jeans, e diventa sempre più insistente. Questo è il momento in cui dovresti prendere in considerazione la possibilità di avere la candida.

La candida è un fungo che causa infezioni soprattutto nelle donne tra i 16 e i 35 anni e con minor frequenza negli uomini. Non c’è bisogno di essere sessualmente attivi per sviluppare un’infezione da candida.

Cos’è la candida?

La candida è un fungo presente sul nostro corpo e in genere non causa problemi. E’ solo quando ce n’è troppo da generare delle vere e proprie infezioni che rappresenta un problema. Le infezioni possono avvenire non solo sulla vagina ma anche in altre parti del corpo. Sebbene vi siano 4 tipi di Candida che possono causare infezioni, quasi l’80% sono causate da una varietà chiamata Candida albicans.

Quali sono i sintomi della candida?

candida-donnaOltre al prurito, un altro chiaro indicatore che potremmo trovarci di fronte ad un’infezione da candida è la comparsa di perdite biancastre, relativamente dense e inodori.  Altri sintomi includono un certo indolenzimento alla vagina, eruzioni cutanee sulle labbra esterne e la sensazione di bruciore mentre si fa la pipì. E’ bene tenere a mente che non tutte le donne presentano questi sintomi e se non è presente un intenso bruciore allora si tratta con molta probabilità di qualcos’altro.

Quali sono le cause della candida?

La principale causa dello sviluppo di un’infezione da Candida è un abbassamento delle nostre difese immunitarie. Questo può succedere quando si è molto stressate o non si riposa a sufficienza. Può anche essere la conseguenza di una malattia che sta indebolendo il sistema immunitario. Anche se raro, se le infezioni da candida avvengono ripetutamente e non scompaiono nemmeno utilizzando gli appropriati trattamenti, potrebbe trattarsi del primo segnale che una donna è affetta da HIV, il virus che causa l’AIDS. Le infezioni di candida ripetute nel tempo possono essere anche causate da altre malattie meno serie. Altre cause scatenanti sono:

  • l’uso di antibiotici e altri farmaci, tra cui la pillola anticoncezionale
  • cambiamenti significativi nella dieta
  • scarsa nutrizione
  • Diabete
  • Gravidanza.

Alcune donne sviluppano leggere infezioni da candida verso la fine del ciclo mestruale, probabilmente in risposta ai cambiamenti ormonali. Queste infezioni sono temporanee e non hanno bisogno di essere trattate. A volte un clima troppo caldo e umido può facilitare lo sviluppo dell’infezione. Stessa cosa può succedere coprendosi troppo in inverno.

La candida si trasmette attraverso i rapporti sessuali?

Le infezioni da candida possono trasmettersi durante i rapporti non protetti. Il miglior modo per evitare di contrarre la candida, come le altre malattie sessualmente trasmesse, è indossare un preservativo ogni volta che si fa sesso, dall’inizio alla fine del rapporto.  Se si è in coppia, entrambi i partner dovranno essere trattati contro la candida se viene diagnosticata ad uno dei due.

Quali sono i sintomi della candida nell’uomo?

candida-uomo-peneIn un uomo la candida è quasi asintomatica.

A volte causa prurito o arrossamento sotto il prepuzio ed eruzioni cutanee biancastre sul pene. Come per le donne, nella grande maggioranza dei casi è causata da un abbassamento delle difese immunitarie.

Come si cura la candida?

Per trattare la candida si usano ovuli vaginali e speciali creme, da applicare per qualche giorno.  Se non si notano miglioramenti dopo 3 giorni, se i sintomi si presentano nuovamente entro due mesi, se si sente dolore all’addome, febbre o si hanno perdite di cattivo odore dovete contattare il vostro medico.

La candida può svilupparsi in altre parti del corpo?

Si, la candida può sviluppare infezioni anche in bocca. In questo caso si parla di “mughetto”. I sintomi sono macchie bianche e dolorose nella bocca, gola o sulla lingua. Rivolgetevi al dottore perché potrebbe trattarsi di candida come di altro.

Come evitare la candida?

  1. Indossate abiti in fibre naturali e biancheria intima con il cavallo in cotone.
  2. Limitate l’uso di collant, leggings, biancheria intima di nylon e jeans stretti.
  3. Non utilizzate deodoranti femminili in spray, soprattutto se sentite un inizio di infezione.
  4. Asciugatevi subito e bene dopo il bagno o un bagno in piscina. Non rimanete per ore con il costume bagnato.
  5. Quando fate sesso utilizzate sempre un preservativo.

6 comments on “Quel fastidioso prurito lì: tutto sulla Candida

  1. Ho letto che per curare la candida bisogna bere ogni due giorni un bicchiere d’acqua con un cucchiaino di bicarbonato e fare lavaggi vaginali esterni e interni con il bicarbonato. È vero?

  2. Per la mia esperienza contro bruciori e fastifdi da candida è stato fondamentale scoprire ed indossare slip in tessuto dermasilk. Non li conoscevo, mi trascinavo bruciori e prurito da tempo e un giorno parlando la mamma di una mia amica me ne ha parlato molto bene. E devo dire che da quando li indosso sto davvero molto bene.

  3. La candida è un problema che parte da molto lontano:l’intestino….. quindi le mutande dermasilk cosa c’entrano?

    • La candida è un fungo che procura l’infezione da candida. I disturbi di prurito, bruciore, ecc. sono dovuti all’infezione. Le mutande dermasilk hanno una protezione antimicrobica che debella il fungo, per questo ti spariscono il bruciore ecc semplicemente indossandole.

  4. La candida è un fungo attaccata alla pelle? È può essere confusa con una semplice leucorrea gravica ad inizio gravidanza? Ho un lieve prurito ma neanche così fastidiosa.. Forse semplicemente non riesco ad accettare di avere la candida.

    • Ciao Miriam,
      la Candida è causata da un fungo già presente nella flora micotica vaginale. L’infezione si scatena quando l’equilibrio della flora micotica o il PH vengono alterati. Se c’è prurito, irritazione, arrossamento potrebbe trattarsi di Candida, le perdite causate da questa infezione però sono differenti da quelle della leucorrea gravidica in quanto più tendenti alla consistenza cosiddetta “a ricotta”. Meglio rivolgersi al ginecologo così da accertarsi riguardo all’infezione ed eventualmente decidere il trattamento più adatto.

      Seguici anche su Facebook, Google+ e Twitter @SaluteLuieLei

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s